×
1 400
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
26 lug 2013
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Kering nomina un'unità speciale per lo sviluppo sostenibile

Pubblicato il
26 lug 2013

Dai gioielli di Boucheron al coccodrillo di Bottega Veneta, Kering vuole essere impeccabile sul piano etico. In questo intento, il gruppo di lusso e lifestyle ha quindi deciso di formare una nuova unità consultiva, composta da tre membri esterni che rappresentano delle eccellenze nel campo dello sviluppo sostenibile. Holly Dublin, John Elkington e Michael Wells saranno consultati dai membri interni del comitato per lo sviluppo sostenibile di Kering, composto da Jochen Zeitz, Jean-François Palus, Marie-Claire Daveu e Patrizio di Marco (Gucci) per un periodo di due anni rinnovabili.

Kering punta a diminuire il suo consumo d'acqua del 15% entro il 2016 (DR)


Holly Dublin è la direttrice della strategia di BTeam, l'ONG cofondata da Richard Branson (Virgin Atlantic) e Jochen Zeitz, il leader del comitato per lo sviluppo sostenibile del conglomerato d'imprese; John Elkington ha cofondato l'ONG Volans, che presiede da 5 anni; Michael Wells è consulente in materia di ambiente e sviluppo all'interno del suo studio Michael Wells & Associates. “Il ruolo primario dello STAG è quello di fornire una consulenza tecnica informata sulle iniziative di sviluppo sostenibile delle diverse case produttrici del gruppo”, spiega Kering. “Esso fornirà anche la sua esperienza sulle questioni e gli investimenti strategici legati allo sviluppo sostenibile".

“Noi poniamo lo sviluppo sostenibile al centro della nostra attività e a tutti i livelli della nostra governance”, ha ricordato il CEO del gruppo, François-Henri Pinault, che si definisce “molto soddisfatto del livello degli specialisti internazionali” coinvolti.

Attivo con un certo anticipo più o meno su tutti sul fronte dello sviluppo sostenibile, Kering ha dato il via nel 2011 a un ambizioso piano strategico su cinque anni per ridurre il suo impatto sull'ambiente e impegnarsi in pratiche sociali ottimali su scala mondiale.

Il gruppo mira a utilizzare oro e diamanti ottenuti e lavorati in modo "responsabile" - Foto: DR


Precedentemente chiamato "PPR Home", il dipartimento per lo sviluppo sostenibile di Kering, diretto da Marie-Claire Daveu, conta oggi 15 membri all'interno del suo consiglio direttivo, guidato da Jochen Zeitz e Jean-François Palus, vicedirettore generale di Kering.

L'obiettivo: pubblicare nel 2016 il primo resoconto completo dei risultati ambientali di un gruppo industriale, che permetta "di attribuire un valore monetario a tutti gli effetti impattanti sull'ambiente lungo tutta la catena di fornitura". E' Puma, l'azienda allora diretta da Jochen Zeitz ad avere innovato per prima pubblicando il primo resoconto in assoluto, e ora ogni marchio del gruppo si è impegnato nell'iniziativa.

Entro il 2016, "il 100% dell'oro e dei diamanti utilizzati per i prodotti dei marchi di Kering proverranno da operazioni controllate, e non avranno alcun impatto negativo sulle comunità locali, sulle popolazioni animali o sugli ecosistemi in cui vivono".

Florent Gilles (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
Industry