×
1 571
Fashion Jobs
MAISON DEGAND
Inventory Control Manager
Tempo Indeterminato · BRUXELLES
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Learning Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SOBA SRL LABELON EXPERIENCE BEACH CLUB
Responsabile Amministrativo Contabile
Tempo Indeterminato · BACOLI
OTB SPA
Corporate Tax Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità

Kering ha confermato che sarà tagliato il personale di Brioni

Di
AFP
Pubblicato il
today 21 mar 2016
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il gruppo Kering ridurrà in maniera "significativa" il numero di dipendenti della firma italiana Brioni, l'ex sarto di James Bond, a causa di una "situazione di superproduzione", ha annunciato il colosso francese il 21 marzo in un comunicato.

Brioni, autunno-inverno 2016/17 - © PixelFormula


Nelle ultime settimane, i sindacati hanno organizzato varie manifestazioni di protesta in Italia. Sarebbero 400 i posti di lavoro eliminati sul totale di 1.200 dipendenti di Brioni, secondo la stampa locale. Il marchio abruzzese, specializzato negli abiti su misura e fondato nel 1945, appartiene al gruppo di François-Henri Pinault dal 2012.

"Il 29 febbraio, la direzione di Brioni ha incontrato i rappresentanti sindacali e ha presentato un documento sullo stato in cui versa la società", ha precisato all'agenzia AFP il gruppo Kering. La nota indicava soprattutto "la situazione di sovrapproduzione nella quale si trova l'azienda da diversi anni, e la necessità di adattare le proprie capacità produttive agli attuali bisogni del mercato, il che rende necessario un piano di ristrutturazione che include una significativa riduzione degli effettivi".

Il piano di ristrutturazione “non mette in discussione il prosieguo dell'attività di tutti i siti produttivi abruzzesi", aggiunge Kering.

Brioni è conosciuto per gli abiti su misura e ha vestito numerose celebrità, firmando anche per molti anni i completi indossati da James Bond. Dal film “Quantum of Solace” in poi, 007 è vestito da Tom Ford.

Nel 2015, il marchio Brioni è stato "colpito dal calo degli acquisti effettuati dai turisti russi in Europa occidentale e in Medio Oriente", secondo il rapporto annuale di Kering.

Brioni "ha tuttavia proseguito i suoi sforzi di razionalizzazione della distribuzione, ottimizzando la rete di negozi e mostrandosi più selettivo nella scelta dei distributori terzi. Dalla congiuntura e dalla fase di ottimizzazione della distribuzione è risultata una pressione sulla redditività del marchio", sempre secondo il rapporto.

Alla fine del 2015, Brioni possedeva 46 negozi gestiti in proprio, principalmente in Europa occidentale in Nord America e in Giappone.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2020 AFP. Tutti i diritti riservati.