×
1 347
Fashion Jobs
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager - Arredamento
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager- Arredamento
Tempo Indeterminato · BRESCIA
RANDSTAD ITALIA
Sales Manager Usa
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicità
Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
26 apr 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Kering cresce nel terzo trimestre grazie a Gucci e Yves Saint Laurent

Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
26 apr 2017

Il gruppo del lusso e di abbigliamento sportivo Kering ha annunciato una crescita del 31% delle vendite nel corso del primo trimestre, a 3,57 miliardi di euro, grazie a una crescita a doppia cifra di tutte le sue attività.

Gucci, autunno/inverno 2017-18 - Pixelformula


“Kering ha realizzato una performance storica nel primo trimestre 2017, con una forte accelerazione della propria crescita”, ha dichiarato il CEO François-Henri Pinault in un comunicato. Il gruppo ha superato nettamente il consensus degli analisti di Factset che prevedevano 3,21 miliardi di euro di giro d’affari da gennaio a marzo.

A perimetro e tassi di cambio comparabili, il fatturato di Kering e della sua ventina di griffe (tra cui Gucci, Yves Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga e Puma) è aumentato del 28,6%.

“Anche se persistono incertezze geopolitiche e macroeconomiche, questo primo trimestre ci consente di iniziare l’anno con delle basi particolarmente solide”, ha sottolineato François-Henri Pinault, che ha inoltre affermato che la strategia del gruppo metterà sempre l’accento sulla “crescita organica e la conquista di quote di mercato, la creazione di valore e il mantenimento della disciplina operativa e finanziaria”.

Il polo del lusso, che rappresenta più dei due terzi delle vendite, ha brillato particolarmente (+34% secondo i dati pubblicati), con una performance “eccezionale” del brand di punta Gucci (+51,4 %), che rappresenta la principale fonte di profitto. Gucci ha registrato “una domanda sempre più forte per il prêt-à-porter e le calzature” e una “eccellente dinamica” della pelletteria.

“Ci si può aspettare un proseguimento del successo di Gucci” sui prossimi trimestri, ha assicurato il direttore finanziario di Kering, Jean-Marc Duplaix, in occasione di una conferenza telefonica. Duplaix ha tuttavia riconosciuto che la base di comparazione, con un primo trimestre “debole”, era “favorevole” per questo inizio di 2017 e che “la crescita dovrebbe normalizzarsi nel corso dell’anno”.

La maison Yves Saint Laurent, dove lo stilista Anthony Vaccarello è subentrato lo scorso anno a Hedi Slimane, è cresciuta del 35,4%. Bottega Veneta, marchio le cui vendite sono diminuite nei trimestri precedenti, ha ritrovato un trend positivo (+4,7 %), grazie a un contesto di mercato più favorevole, soprattutto la crescita del turismo nell’Europa dell’Ovest e il dinamismo dei clienti cinesi.

I marchi di orologeria e gioielleria hanno registrato una crescita del 13,1 % in comparabile, con buone performance di Boucheron e Pomellato. Il polo Sport e Lifestyle, infine, è cresciuto del 16,5%, soprattutto grazie a Puma, il cui fatturato trimestrale ha raggiunto per la prima volta il miliardo di euro.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2023 AFP. Tutti i diritti riservati.