×
1 629
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Di
AFP
Pubblicato il
12 dic 2013
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Inditex (Zara), che ingrandirà i negozi, rallenta la propria crescita

Di
AFP
Pubblicato il
12 dic 2013

Lo spagnolo Inditex, colosso dell'abbigliamento grazie soprattutto al marchio Zara, ha registrato un rallentamento della propria crescita sui primi 9 mesi d'esercizio rispetto al 2012, mentre il gruppo, che sta puntando su boutique più grandi, ha visto aumentare i costi operativi.

(Foto: AFP)


Nel periodo febbraio-ottobre del proprio esercizio, l'utile netto è aumentato dell'1%, a 1,674 miliardi di euro, il suo fatturato è cresciuto del 5%, a 11,925 miliardi di euro, mentre il margine operativo lordo (Ebitda) è rimasto quasi stabile (-0,07%), a 2,776 miliardi.

Percentuali di crescita nettamente inferiori a quelle di un anno fa, quando il gruppo otteneva un incremento del 27% dei propri utili, un aumento del 17% del fatturato e un incremento del 25% dell'Ebitda. Inditex, che impiega 124.880 persone nel mondo e prosegue nella sua espansione internazionale, ha visto incrementare i costi operativi del 7%, anche se assicura di mantenerli "sotto stretto controllo". A fine ottobre, il gruppo originario della Galizia, regione del Nord-Ovest della Spagna, contava 6.249 negozi in 86 Paesi.

Un'espansione "in linea col programma previsto per l'esercizio 2013", che si concluderà il 31 gennaio prossimo, con l'obiettivo di aprire circa 500 negozi di taglia media o grande, di ingrandire 100 flagship e di assorbire circa 175 boutique più piccole in negozi vicini.

"La situazione economica complicata ha obbligato (Inditex) a rinnovarsi e a ristrutturare il suo spazio commerciale, in modo da migliorare l'efficacia della sua attività e aumentare il proprio potenziale", hanno commentato gli analisti di Bankinter, che hanno giudicato i risultati "molto modesti per un'azienda come Inditex". "I risultati sono stati inferiori alle nostre previsioni in termini di fatturato, ma sono stati conformi alle nostre attese a livello operativo e dell'utile netto", hanno aggiunto gli analisti dell'agenzia di intermediazione Renta4.

"Stiamo continuando ad ottimizzare la nostra base commerciale per andare verso dei negozi più visibili e più grandi" e "la dimensione dei nuovi store aumenterà", ha spiegato Pablo Isla, PDG del gruppo, in una conferenza telefonica.

Nei primi 9 mesi d'esercizio, Inditex ha realizzato 240 aperture di negozi, in 54 nazioni, in particolare a New York, Amsterdam, Francoforte, Shanghai e Rio de Janeiro. Inoltre, "continuiamo a vedere numerose interessanti opportunità per aumentare la nostra presenza", ha assicurato Pablo Isla, puntando su una crescita dello spazio commerciale del gruppo dall'8 al 10% sull'esercizio 2013.

Il gruppo vuole lanciare la vendita on-line dei suoi prodotti in Corea del Sud e in Messico nel corso dell'esercizio 2014, dopo aver fatto lo stesso in Russia nel terzo trimestre. Inditex ha infine dato alcuni indizi circa l'andamento della sua attività nel quarto trimestre: "Le vendite nei negozi sono aumentate del 10% a tasso di cambio costante fra il 1° novembre e l'8 dicembre 2013", con un leggero miglioramento rispetto al ritmo dell'8%, sempre a tasso di cambio costante, riportato sui primi nove mesi dell'anno.

Inditex, che può contare, oltre a Zara, su altri 7 marchi, fra i quali Massimo Dutti, Bershka, Stradivarius e Oysho, continua il testa a testa col suo concorrente svedese Hennes & Mauritz (H&M), che ha ottenuto nel 2012 un utile netto più elevato, ma vendite leggermente inferiori. Zara potrebbe passargli davanti ala fine di questo esercizio, soprattutto grazie al suo numero di boutique di oltre due volte superiore.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.