×
1 334
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
ELISABETTA FRANCHI
Digital Marketing Manager
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Area Manager - Centro Italia
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicato il
17 set 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Iceberg si rilancia in grande stile

Pubblicato il
17 set 2015

Iceberg vuole ravvivare il suo antico splendore. Il marchio italiano di prêt-à-porter, il cui DNA affonda le radici nella maglieria e nello sportswear, fondato nel 1974 da Silvio e Giuliana Gerani, e che conobbe il successo con l'arrivo allo stile di Jean-Jacques de Castelbajac negli anni '80, si rilancia con forza in questa stagione.

Il nuovo flagship milanese di Iceberg


In occasione dell’imminente Settimana della Moda italiana, Iceberg svelerà la collezione (primavera-estate 2016) del suo nuovo direttore creativo, il giovane stilista viennese Arthur Arbesser (33 anni), oltre al suo nuovissimo flagship, dove saranno esposti gli stessi capi che avranno sfilato il giorno prima.

Il negozio di 250 metri quadri su due livelli è situato nel quadrilatero milanese del lusso, in Via Verri 4. Il layout degli interni, concepito dall'architetto Hannes Peer, fatto tutto di calcestruzzo e strutture metalliche e illuminato da luci al neon, sembra ispirarsi a uno spazio industriale. Grandi pannelli che evocano i “billboard” degli aeroporti mostrano alternativamente le foto delle collezioni o superfici lisce di acciaio o marmo.

Da due anni, la griffe ha avviato un percorso di riposizionamento nel segmento “Advanced Contemporary”, proponendo un prodotto di grande qualità a un prezzo accessibile. In questo contesto, la sua distribuzione non sarà più gestita come prima dal gruppo Gilmar, che oltre al marchio di proprietà Iceberg produce e distribuisce in licenza N°21, Fausto Puglisi, Siviglia e Paolo Pecora, ma dal milanese 247 Showroom, che distribuisce numerosi brand tra cui Courrèges, Phillip Lim e Opening Ceremony.

Arthur Arbesser


“Volevo una distribuzione più internazionale e più cool. L’altra novità è che faremo del nostro storico spazio de La Pelota una nuova destinazione della moda a Milano, dove andrà a collocarsi, oltre al nostro showroom e al nostro quartier generale, anche quello di 247 Showroom. Inoltre, per la prima volta Iceberg non sfilerà alla Pelota, per meglio caratterizzare questo nuovo inizio”, spiega il titolare di Gilmar, Paolo Gerani.

Arrivato a guidare la linea Donna nel giugno scorso per succedere ad Alexis Martial (il direttore artistico precedente, che a marzo è andato a lavorare per Carven), Arthur Arbesser si è tuffato negli archivi e nell’universo del brand con entusiasmo. La linea maschile, attualmente disegnata da un'équipe stilistica interna, sarà anch'essa oggetto di un rilancio in tempi successivi.

“Prendendo in mano la collezione Donna mi sono reso conto della forza di questo brand, che in passato è stato disegnato da grandi stilisti ai loro inizi, come Marc Jacobs, Dean e Dan Caten di Dsquared2, Giambattista Valli… Un marchio che risveglia ricordi ed emozioni particolari alla maggior parte delle persone. E' un lusso per un giovane come me il poter reinterpretare una label con una tale storia”, precisa Arthur Arbesser, che pone l'attenzione “sulle grafiche, sui colori e sulla maglia” apportando una nuova freschezza al marchio.

Iceberg vuole accelerare all'estero


“Iceberg è sempre stato legato all'arte, e Arthur è un appassionato d'arte, ma nel suo lavoro traduce questa passione in una maniera minimale e molto poco concettuale. Uno stile che idealmente corrisponde a quello del nostro marchio”, conclude Paolo Gerani.

Iceberg è attualmente distribuito nei suoi 4 negozi in proprio in Italia (Milano, Roma, Porto Cervo, Riccione) e in 18 boutique in franchising, e in più tramite diversi clienti multimarca soprattutto situati in Cina, Russia e negli Emirati Arabi.

Nove aperture nuove sono previste tra la fine dell'anno e il 1° semestre del 2016, principalmente in Asia, da Macao a Shanghai. L'etichetta italiana punta ad ottenere un fatturato di 40 milioni di euro nel 2015, su un totale di 90 milioni per il gruppo Gilmar di San Giovanni in Marignano (RN).

Dominique Muret (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.