×
1 470
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization & Agile Transformation
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Adnkronos
Pubblicato il
5 giu 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

ICE: "l'obiettivo per le imprese è quota 50 mld in export nel 2017"

Di
Adnkronos
Pubblicato il
5 giu 2015

E' un obiettivo ambizioso quello a cui punta l'ICE per il triennio 2015-2017: un export complessivo italiano pari a 50 mld nel triennio. Un traguardo per il quale il governo ha stanziato 220 milioni per il triennio nell'ambito della legge di stabilità 2015 a sostegno del piano straordinario per il Made in Italy.

Roberto Luongo, direttore generale ICE


A tracciare la fotografia dello stato dell'arte delle imprese italiane e l'export è Roberto Luongo, direttore generale dell'ICE, il 4 giugno scorso, a Bergamo per la 19esima tappa del roadshow dedicato all'"Italia per le imprese, con le Pmi verso i mercati esteri".

A esportare i prodotti in Italia, oggi, sono 211.000 imprese "tra le grandi, circa un migliaio, e le medie e piccole realtà. Ma su 211.000 realtà, in 180.000 registrano un fatturato legato alle esportazioni inferiore ai 750.000 euro. Ma l'Italia può fare tanto di più". Oggi, spiega ancora Luongo "si parla tanto di Made in Italy legandolo al tessile, al design, al lusso, alla moda ma bisogna, ad esempio, cominciare a puntare di più sulla meccanica strumentale" che abbraccia tantissimi settori "per la quale l'Italia è leader mondiale".

Incrementare i settori da esportare e puntare su nuovi Paesi. "Allo stato -dice ancora Luongo- il 60% dell'export italiano è nei Paesi dell'UE. Bisogna ora aprire a nuovi mercati: non più solo UE o Brasile, Russia e Cina, i cosiddetti paesi emergenti, ma anche e soprattutto nuove realtà come il Vietnam, l'Indonesia, il Katar, l'Africa subsahariana. Gli USA restano un mercato forte ma ora è necessario puntare sulle fasce centrali come il Messico, il Cile, la Colombia". Quel che cambia ora, di certo, sarà l'approcio. "Le imprese italiane si devono radicare all'estero e non esportare solo a spot. Anche per questo, all'interno di un piano delle missioni imprenditoriali, apriremo a breve un ufficio Ice a Cuba, tra il 6 e l'8 luglio. Sempre a luglio apriremo in Angola, poi ad agosto in Mozambico e in Congo, a ottobre in Tunisia e a novembre in Corea del Sud".

Copyright © 2021 AdnKronos. All rights reserved.