×
1 131
Fashion Jobs
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Events Project Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO S.P.A
Responsabile Qualità
Tempo Indeterminato · SIENA
Pubblicato il
27 giu 2010
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Hugo Boss punta a 2,5 miliardi nel 2015

Pubblicato il
27 giu 2010

28 giu 2010 – Dopo due anni piuttosto complicati, Hugo Boss (Valentino Fashion Group) annuncia i suoi progetti a medio termine. Nel corso dell'assemblea degli azionisti, tenutasi il 21 giugno, Claus-Dietrich Lahrs, il proprietario, ha ricordato le priorità: distribuzione controllata, migliore posizionamento, linee più differenziate ed internazionalizzazione.

Con le cifre a sostegno, l'imprenditore ha descritto il roadbook per il 2015. In cinque anni, si punta ad un fatturato di 2,5 miliardi di euro, contro gli 1,6 miliardi del 2009. In questo stesso periodo, l'utile prima di interessi, imposte e ammortamenti dovrà più che raddoppiare a 500 milioni. La quota delle vendite realizzate in Europa dovrà passare al 54%, contro il 70% attuale. La Cina dovrà nel frattempo andare sul podio dei mercati più importanti per la griffe. Infine, la quota di vendite realizzate attraverso le boutique in proprio (e-commerce, negozi, shop-in-shop) dovrà passare da un terzo al 48%.

Di Bruno Joly (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.