×
1 327
Fashion Jobs
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
3 ago 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Hermes nella bufera a causa della Peta

Di
Ansa
Pubblicato il
3 ago 2015

Dopo che Jane Birkin ha chiesto a Hermes di togliere il suo nome dalla versione in coccodrillo del celebre modello di borsa a lei dedicato, il 30 luglio scorso un'attivista della Peta (People for the Ethical Treatment of Animals) si è sdraiata in una pozzanghera che simulava il sangue, di fronte al negozio milanese di Hermes, indossando solo leggings a stampa coccodrillo, per denunciare gli atti di crudeltà verso coccodrilli e animali esotici che, ad avviso dell'associazione animalista, vengono compiuti per produrre le celebri borse.

Foto: Ansa


"Hermes: uno stile che uccide?" si leggeva sul cartello posato sul corpo della modella, sdraiata in Via Montenapoleone. L'azione - spiega un comunicato della Peta - "è stata organizzata a seguito dell'investigazione Peta negli allevamenti fornitori per le concerie di proprietà di Hermès, la quale ha svelato rettili intrappolati in aridi pozzi severamente affollati. Un responsabile di struttura in uno degli allevamenti ha segato la gola ad alligatori vivi, e alcuni degli animali si muovevano ancora minuti dopo il grezzo tentativo di ucciderli".

Foto: Ansa


"L'exposé di Peta svela le fonti macabre degli accessori di 'lusso' di Hermès - animali vivi, in grado di percepire, che vengono mutilati e lasciati morire lentamente nel dolore, in squallidi allevamenti", dice il direttore di Peta Mimi Bekhechi.

"Chiediamo a Hermès di smettere di trarre profitto dalla vita e dalla morte di questi poveri animali, togliendo per sempre dagli scaffali - conclude Bekhechi - le loro pelli esotiche".

Sicuramente una settimana movimentata per la maison francese, cominciata il 29 luglio scorso quando Jane Birkin aveva rinnegato la borsa di Hermes legata da anni al suo nome. Divenuta consapevole della "crudeltà" esercitata sugli animali per la produzione di questo oggetto di culto dalla moda, la cantante britannica ha detto basta: intimando al marchio francese di togliere il suo nome dal celebre accessorio.

La celebre borsa 'Birkin' di Hermes - Foto: Wikimedia


A suscitare l'indignazione della Birkin, scriveva il Guardian, è la fine riservata ai coccodrilli la cui pelle è destinata a decorare la più costosa delle 'sue' borse: icona della collezione Hermès amata dalle celebrità che nei negozi viene venduta ad almeno 300.000 dollari al pezzo contro i circa 10.000 del 'modello base'.

Una fine lenta e atroce, ha documentato di recente l'associazione animalista Peta (People for the Ethical Treatment of Animals), mostrando immagini shock di allevamenti di rettili in giro per il mondo dallo Zimbabwe al Texas (USA).


Jane Birkin - AFP


La cantante ha quindi diffuso un comunicato: "Essendo stata avvertita - vi si legge - delle pratiche crudeli inflitte ai coccodrilli durante la loro uccisione per la produzione delle borse Hermes che portano il mio nome... ho chiesto a Hermes di sbattezzare le Birkin Croco fino a quando non verranno adottate pratiche migliori, in linea con le norme internazionali".

Comparsa sulle scene 17enne, nella swinging London degli anni '60, e poi divenuta famosa in Francia in coppia con Serge Gainsbourg, Jane Birkin è stata anche attrice. Negli ultimi decenni ha tuttavia abbandonato il cinema, a favore di recital e concerti in teatro. Nel 2016 compirà 70 anni.
 

Copyright © 2023 ANSA. All rights reserved.