×
1 085
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 feb 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Hanesbrands chiude l'anno con una crescita delle vendite del 5%

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 feb 2017

Gli investimenti internazionali del gruppo Hanesbrands (Hanes, Champion, Dim...) stanno dando frutti. In un contesto di vendite discontinue sul territorio americano a fine 2016, le acquisizioni realizzate in altri continenti hanno permesso al gruppo specialista dell'activewear e della biancheria intima di completare un altro anno in crescita. È stato raggiunto un nuovo record, con un fatturato annuale di 6,028 miliardi di dollari, vale a dire 5,628 miliardi di euro, in crescita del 5%.

Champion


L'esercizio si è chiuso il 31 dicembre su una nota positiva, grazie alle integrazioni di nuovi brand, con una progressione del fatturato trimestrale del 12%, di 1,575 miliardi di dollari, pari a 1,47 miliardi di euro. Ma gli ultimi tre mesi dell'anno sono stati caratterizzati da un contesto debole per il retail negli Stati Uniti, un settore che genera ancora la grande maggioranza delle vendite di Hanesbrands.

Impegnato in una progressiva internazionalizzazione, con gli acquisti di entità europee (come l'ex gruppo Dim) e australiano-asiatiche (come l'e-group Pacific Brands), il gruppo ha anche acquistato i diritti mondiali del suo brand Champion per dargli un nuovo respiro di carattere internazionale. Grazie a queste diverse operazioni, la percentuale di fatturato generata al di fuori degli Stati Uniti è arrivata al 25% nel 2016 e questo dato è aumentato del 35%.

In compenso, il gruppo fornisce il dettaglio delle prestazioni delle sue divisioni 'Activewear' e 'Intimo' solo per il suo mercato domestico: il primo ha visto le vendite stabilizzarsi sulla totalità dell'anno, mentre il secondo ha registrato una contrazione del 2,7%.

Per quanto concerne la redditività, il gruppo Hanesbrands cresce ancora, con un utile netto in aumento di quasi il 26%, a 539,3 milioni di dollari, pari a 503,4 milioni di euro.

Per il 2017, le previsioni puntano su un nuovo potenziale aumento di fatturato dell'8%, stimato fra i 6,45 e i 6,55 miliardi di dollari, sempre trainato dall'impatto delle recenti acquisizioni, che continuerà nel primo semestre. Le vendite organiche dovrebbero crescere solamente del 2% al massimo, o rimanere stagnanti, secondo queste previsioni.

Anaïs Lerévérend (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.