×
1 071
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Area Manager Wholesale Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Product Manager Accessori
Tempo Indeterminato · TREVISO
DELL'OGLIO
Sales Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CLARKS - ASAK & CO. S.P.A.
Addetta/o Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · BUSSOLENGO
RANDSTAD ITALIA
Coordinator Ufficio Commerciale & Marketing
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Autista di Direzione (Driver)
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
21 giu 2013
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Guru: nuove licenze e primi monomarca in Europa

Pubblicato il
21 giu 2013

Come aveva a suo tempo preannunciato, il marchio della margherita prosegue il rilancio attraverso un fitto programma di licenze. Infatti, la maggiore novità presentata da Guru al Pitti Uomo 84 è stata proprio il rinnovo della licenza quinquennale per l'abbigliamento, rinnovabile, con il gruppo Inghirami di Sansepolcro (AR), partita con l'autunno-inverno 2013, ma la prima vera collezione è quella presentata in questa edizione del Pitti. L'idea del brand emiliano, oggi di proprietà del gruppo indiano BRFL, è quella di creare in futuro una joint venture con l'azienda aretina.

Alcuni capi della collezione presentata a Pitti Uomo 84 - Foto: E.P. FashionMag.com


"Abbiamo anche implementato una nuova licenza di piccola gioielleria in argento e argento placato oro e piccola bigiotteria con l'azienda I Fonditori, avvalendoci anche della collaborazione personale di Gabriele Veneri, titolare dell'azienda aretina Semar", rivela l'AD del brand, Simone Mantura (già amministratore delegato di GIR+A&F, la società produttrice di Marithé+François Girbaud, con esperienze maturate anche all’interno di Balenciaga, Helmut Lang Jeans e Calvin Klein Collection). "E' la prima volta che Guru realizza questo tipo di prodotto - continua il Manager. Altra novità importante è l'uscita delle acque profumate, sempre concepite da Italart, l'azienda parmense nata nel 1957 che si occupa di produrre e distribuire profumi su licenza (Battistoni, La Martina...) e che produce già il profumo 'Guru Scent', lanciato lo scorso settembre".

I bijoux di Guru - Foto: E.P. FashionMag.com


La licenza di abbigliamento bambino è invece in mano alla Marbel di Molfetta. Invece, è la Si Port ad avere la licenza per le calzature bambino a marchio Guru Gang. G 99 Guru è invece il marchio scelto per il beachwear, la cui prima collezione è partita con l'estate 2012, con proposte sia Uomo che Donna. "Siamo convinti che il marchio Guru si presti a griffare un mondo completo di prodotti, per cui ci piacerebbe molto anche fare cosmetica, trucchi, magari rivolti a un target molto giovane, ma dipende anche dalle opportunità che si presentano", precisa Mantura.

Ad oggi Guru possiede monomarca diretti a Milano, Firenze, Bari e Riccione. "Il nostro programma a 3 anni punta sulle aperture all'estero in 3 capitali europee, con 3 store. Abbiamo 6 store in Cina e pensiamo di aprirne altri per arrivare a 40 punti vendita entro il 2016. Abbiamo dei negozi anche in Repubblica Ceca", puntualizza l'Amministratore Delegato.

Matteo Cambi e Gian Maria Montacchini - Foto: E.P. FashionMag.com


Per continuare nella propria espansione, il marchio italiano punta però fortemente su una strategia di shop-in-shop, da aprire sia in Italia, dove sono già 90, che all'estero, dove raggiungeranno la cifra di circa 50 a livello Europa e Cina. "E i mercati europei su cui puntiamo di più ora sono Francia, Spagna, Germania e Inghilterra", sottolinea ancora Mantura.

Dopo le alterne vicissitudini che lo hanno fatto allontanare dal mondo Fashion l'imprenditore Matteo Cambi è rientrato nel marchio della margherita (da lui fondato nel 1999 e acquistato nel 2008 all’indiana Bombay Rayon Fashion Limited) a settembre del 2012 come responsabile della comunicazione di prodotto e del marchio. "Il messaggio che volevamo dare era quello di essere vicini al mondo dello sport, dell'arte e della cultura, sempre con una visione un po' irriverente, come tipo di marchio, tutti valori che funzionano anche in tempi di crisi. Questa edizione è il grande ritorno a Pitti, fatto con contenuti e prodotti nuovi. Vogliamo sempre più andare nella direzione del lifestyle. E nel frattempo abbiamo creato una partnership con Borile: un artigiano che fa moto particolari, molto vicine al target del nostro consumatore-tipo", ci ha detto Matteo Cambi.

Borile "B450 Scrambler"


I due marchi intraprendono insieme un viaggio che li vedrà partner di una serie di operazioni in co-branding. L’azienda di Vo' Euganeo (PD), nata nel 1988 dalla passione di Umberto Borile, crea moto particolari e fuori dal coro, dotate di uno stile e un carattere distintivo rivolto a biker esigenti, proprio come ha sempre puntato ad essere la moda di Guru sin dai suoi esordi. Dall’incontro di queste due realtà sono nate moltissime idee e sono già in cantiere diverse operazioni che li vedranno partner nei rispettivi mondi di riferimento.

Per il ritorno di Guru a Pitti Immagine Uomo, si è iniziato proprio con un viaggio, con uno dei due storici fondatori di Guru - Gian Maria Montacchini - che è partito da Parma con una moto Borile all’alba di martedì 18 giugno, dove si è incontrato con Matteo Cambi, per poi lasciare il mezzo, la nuova Borile "B450 Scrambler", all’interno dello stand dove è stata la co-protagonista dell’allestimento insieme alle nuove collezioni Guru primavera-estate 2014. Pensieri sullo stile e il fashion, sul viaggio e sulle sensazioni in sella a una Borile sono stati poi raccontati sulla pagina Facebook della Margherita sotto forma di diario di bordo, per iniziare in modo originale e coerente la partnership creativa dei due brand.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.