×
1 339
Fashion Jobs
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
Di
Adnkronos
Pubblicato il
19 ott 2012
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Gucci 'bacchetta' le ministre tecniche: "brave ma poco glamour"

Di
Adnkronos
Pubblicato il
19 ott 2012

Le ministre del governo Monti, pur brave e competenti, a parere dei guru della moda avrebbero bisogno di qualche consiglio in fatto di stile e di glamour. Diverse dalle donne dell'esecutivo Berlusconi, quando, su tutte Mara Carfagna e Stefania Prestigiacomo, sfoggiavano splendidi look e raccoglievano gli elogi di testate come il quotidiano tedesco Suddeutsche Zeitung o lo spagnolo Pu'blico. A confermare lo scarso appeal fashion delle attuali ministre arrivano le parole di Guccio Gucci, creativo del marchio To be G e ultimo discendente dell'omonima famiglia di pellettieri fiorentini, il quale pensa che le donne del governo Monti non battano, quanto meno in eleganza, quelle dell'esecutivo Berlusconi.

Le ministre del governo Monti - Foto Adnkronos

"Sono sicuramente altamente professionali e preparate a ricoprire il loro ruolo, ma le ministre montiane avrebbero bisogno di qualche lezione di stile - commenta Gucci all'Adnkronos - per aiutarle nello sdrammatizzare il look e modernizzare la loro immagine, osando nei colori, nei tagli sartoriali e nella scelta degli accessori". Qualche suggerimento per Elsa Fornero, Anna Maria Cancellieri e Paola Severino, seriose e poco attente ai dettagli all'ultima moda. Il ministra del Lavoro, fa notare Guccio Gucci, "indossa completi dal taglio classico e poco attuali, mentre Cancellieri, non osa con i colori e non usa accessori, ad esclusione di una collana di perle sempre presente. Il ministro della Giustizia, Paola Severino ha invece un look demodé, composto da tailleur gessati o grigi e camicie con collo in pizzo".

Nel dettaglio, "Elsa Fornero ha un tocco fashion, ma veste come una preside, - continua Gucci - da una parte rigore, per la figura istituzionale che deve mantenere, dall'altra un pizzico di femminilità, dettagli ricercati come borsette, sciarpe, scialli, orecchini e bracciali. Anna Maria Cancellieri è molto attenta ai capi che indossa e risulta molto elegante anche se le consiglierei di giocare con i colori, con sottogiacche dai toni pastello, dal pesca al celeste. Paola Severino è la più autoritaria di Palazzo Chigi, molto manageriale con i suoi gessati, - conclude Gucci - indossa spesso giacche e camicie bianche. Se, fossi in lei, proverei ad arricchire il look con accessori come foulard e gioielli".

"Le icone femminili del Governo Monti non reggono il confronto con l'eccesso di glamour delle loro ex colleghe berlusconiane, che erano anche eccessivamente sofisticate e sempre impeccabili dentro i loro completi firmati. Regina e icona incontrastata dello stile berlusconiano è Mara Carfagna, con abbinamenti sempre di alta moda, gioielli preziosi e maxibag di pelle da donna in carriera, anche se - chiosa Gucci - avrebbe potuto concedersi qualcosa di più essendo così bella. Anche il look precedente non era disdicevole".

"Giorgia Meloni - prosegue lo stilista - sceglie invece un mood da 'maschietto' con tailleur alternati all'abbigliamento casual: dolcevita colorati e cardigan sportivi, giustificabili solo per il ruolo svolto al Dicastero della Gioventù".

Infine, passa l'esame di Gucci anche Maria Stella Gelmini, con foulard, completi bon ton e con la sua "immagine da maestrina dalla penna rossa, però non trascura i particolari ricercati, come le montature degli occhiali abbinate agli abiti per sdrammatizzare la serietà dell'outfit".

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.

Tags :
Altro
People