×
1 568
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
LABO INTERNATIONAL
Export Business Development Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Manager - Lombardia e Sicilia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · RIMINI
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · SALERNO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
14 apr 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Giorgio Armani svela i suoi ambiziosi futuri progetti legati all'interior design

Di
Ansa
Pubblicato il
14 apr 2015

"Quasi nessuno ha parlato del mio interior design, forse meritavo più attenzione" dice Giorgio Armani, presentando la mostra dei suoi lavori come architetto d'interni, allestita nel teatro di Via Bergognone, a fianco della presentazione della nuova collezione Armani/casa.

Armani Casa - Foto: Ansa


"Si dice che Armani ha fatto un albergo, ma non si scende mai nei dettagli come si fa invece per i progetti fatti da chi non è uno stilista, in questo senso - afferma Armani - lo stilismo è un deterrente, ma io credo di aver sconfessato questo discorso: l'impegno c'è ed è importante, Armani Casa va al di là della boutique".

E lo si capisce varcando la soglia della grande stanza foderata di fogli da disegno e di schizzi dello stesso Armani, delimitata da tavoli da architetto, dove una serie di totem multimediali illustrano gli interventi di interni elaborati dall'Armani/Casa Interior Design Studio di Armani, dalle Macka residences di Istanbul alla Century Spire disegnata da Libeskind a Manila, dall'ultima realizzazione, la Queen's Gate Place di Londra, all'edificio più alto del mondo, il celebre grattacielo di Dubai Burj Khalifa da cui nel 2004 iniziò l'avventura di Armani nel design.

"Nessuno immagina che io abbia fatto tutto questo e invece - sottolinea lo stilista - ci stiamo lavorando molto, devo anche rinunciare a qualche progetto e fare i conti con l'età, poi dovrò per forza creare uno staff di persone cui delegare".

Armani Casa - Foto: Ansa


Per il momento, però, sono già pronti i progetti per un residence a Miami e per un nuovo edificio di Tel Aviv, che dovrebbe essere completato nel 2018, e in questi giorni "stiamo definendo i dettagli della realizzazione - anticipa Armani - di un enorme resort su un'isola cinese".

Intanto a Milano, proprio di fronte al teatro di Via Bergognone, sono quasi finiti i lavori per il Silos che sarà aperto il 30 aprile con un grande evento che farà da inaugurazione a Expo 2015, di cui Armani è ambasciatore. Per l'ex magazzino della Nestlé, Armani si è ritagliato il non facile ruolo di architetto: "E' un edificio razionalista, c'erano obblighi particolari come non procedere a demolizioni o ad aperture di finestre e abbiamo cercato di adattarci a queste esigenze".

Dietro al Silos "ci sono altre palazzine che non sono ancora finite, è diventato un intero quartiere, il quartiere Armani... con 40 anni di carriera - scherza - me lo posso permettere". I 500 ospiti internazionali che arriveranno in Via Bergognone la sera del 30 aprile, sui cui nomi vige il più stretto riserbo della maison, che non nega però di aver invitato il premier Renzi, troveranno il Silos allestito con una mostra antologica di 800 capi creati da Armani. Dopo la visita al nuovo museo, il teatro ospiterà "una sfilata speciale" delle collezioni Armani, a partire da quella di alta moda vista in passerella a Parigi.

Armani Casa - Foto: Ansa


Non ci sarà invece spazio per la mostra sui progetti di interior design, che potrebbe essere ospitata nel negozio Armani/Casa di via Sant'Andrea, dove troveranno posto anche i mobili della nuova collezione, presentata il 14 aprile.

"Ho scelto di fare mobili rassicuranti e durevoli, che possano invecchiare bene - spiega Armani - non da buttare dopo un paio d'anni". A questa attitudine non effimera, Armani ha aggiunto una sottile vena orientaleggiante: le lampade con lanterne hanno una vaga ispirazione giapponese, la stessa dei fregi a motivi animali dei paraventi, mentre alcuni grafismi richiamano la Cina, citata anche dalla linea delle poltroncine laccate e dalla lacca rossa che riveste l'interno del mobile bar in legno lavorato a cesto.

Tra letti trapuntati in canneté e divani verde giada, lunghi tavoli da pranzo in noce e lampade in vetro di Murano, spicca la scelta di presentare tre scrivanie: "Qui il pc non c'è perché non parliamo e non scriviamo più, lo scrittoio - conclude Armani - è un invito a pensare, a raccogliersi e concentrarsi".
 

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.