×
1 615
Fashion Jobs
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
21 nov 2013
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Giles Deacon svela la "Washable Collection" creata per P&G

Pubblicato il
21 nov 2013

Come stare al passo con l’evoluzione sempre più tecnologica della moda e con un consumatore molto esigente? Per guidare la ricerca e lo sviluppo, anticipando i bisogni futuri del cliente, Procter & Gamble ha deciso di avvalersi dell’expertise del mondo della moda e del tessile. La sua divisione "Fabric Care", specializzata nella cura dei vestiti, che comprende marchi come Ariel, Dash, Lenor, Tide o Downy, ha quindi reclutato lo stilista inglese Giles Deacon in qualità di "global fashion consultant", stringendo varie altre partnership con importanti protagonisti della filiera.

La collezione firmata da Giles Deacon per D&G


Quest’alleanza a 360 gradi con il mondo della moda è stata celebrata giovedì 21 novembre a Milano nel corso di “P&G Future Fabrics”, evento organizzato dal colosso americano per fare il punto sui tessuti e le tendenze del futuro, e il modo in cui renderli fruibili al quotidiano grazie alle nuove tecnologie. Lo stesso evento sarà riproposto il 5 dicembre a New York per il mercato americano.

In quest’occasione Giles Deacon ha svelato la collezione concepita in esclusiva per P&G per essere totalmente lavabile in lavatrice. Una "Washable" capsule collection di 5-6 abiti futuristi di alta moda costruiti con tessuti tecnici forniti dallo specialista svizzero Schoeller, che è stata testata in lavatrice. “Si tratta della prima collezione al 100% lavabile in lavatrice realizzata da un designer. Per ora non sarà commercializzata, ma penso che il concetto abbia molto interessato Giles Deacon che sta pensando ad inserire dei capi di questo genere nella propria collezione”, indica Andres Franco, senior communications manager della divisione Fabric Care.

Tra gli altri partner riuniti a Milano da Procter & Gamble oltre a Giles Deacon: i dirigenti del salone del tessile francese Première Vision, Siegfried Winkelbeiner, CEO del gruppo tessile Schoeller, Louise Wilson, direttrice della scuola di design londinese Central Saint Martins, e gli specialisti in ricerca tessile dell’Institut Français du Textile et de l’Habillement.

Un look della "washable collection" di Giles Deacon


"Abbiamo riunito questi esperti per fare il punto sulle tendenze di oggi e sui bisogni del futuro. I vestiti e soprattutto i tessuti sono sempre più complessi, con diversi materiali mescolati. Le persone inoltre hanno nuove esigenze. Vogliono degli abiti che resistano tutto il giorno e che non si rovinino nel tempo. Per noi questo è il punto di partenza di una nuova fase d’innovazione del prodotto in cui vogliamo essere sempre più in contatto con il mondo della moda, l’evoluzione dei tessuti e il nuovo lifestyle del pubblico. Auspichiamo quindi di mantenere i rapporti con questi partner", spiega Andres Franco.

"L’idea di Procter & Gamble è di essere accompagnati nel tempo da un team di esperti per valutare e capire meglio le tendenze del futuro. Questa è una prima tappa", sottolinea Philippe Pasquet, presidente e direttore generale di Première Vision. "Abbiamo dato oggi la nostra visione sull’evoluzione dei tessuti, che sono sempre più futuristi e sensoriali. C’è sempre più sperimentazione in questo comparto, con associazioni di materie inedite e un livello di ricerca che non esisteva prima. Importante inoltre il modo in cui questi tessuti si evolvono per adattarsi al mondo virtuale ed esser maggiormente valorizzati davanti ad uno schermo", analizza la vice fashion director di Première Vision Sabine Le Chatelier.

A sinistra il capo lavato da "Dash Pods", a destra quello da un detersivo normale


L’incontro è stato anche l’occasione per P&G di presentare le sue ultime due innovazioni. Un detersivo, “Dash Pods - Tre in uno”, e un ammorbidente di Lenor, che hanno richiesto 8 anni di ricerca e sono dotati di cinquanta brevetti. Il detersivo agisce direttamente sulle fibre attraverso il rilascio controllato di tre particolari enzimi separati tra loro da un sottile film idrosolubile, e riesce a pulire a fondo il capo preservandone la brillantezza. L’ammorbidente permette in particolare al profumo del lavaggio di resistere più a lungo.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.