×
1 796
Fashion Jobs
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile di Produzione- Fashion Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Adnkronos
Pubblicato il
3 feb 2016
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Furla e Morellato Group: accordo quinquennale per gli orologi, obiettivo 25 mln in 5 anni

Di
Adnkronos
Pubblicato il
3 feb 2016

Furla e Morellato Group hanno siglato un accordo quinquennale di licenza che prevede la produzione e distribuzione a livello mondiale (da subito) delle nuove collezioni di orologi a marchio Furla. L'obiettivo dichiarato è di raggiungere i 25
milioni di euro nell'arco del quinquennio.

Massimo Carraro, Presidente e CEO di Morellato Group


"Ma la speranza è anche di più. Ci siamo dati un obiettivo, ma siamo ben pronti a superarlo", spiega Massimo Carraro, CEO e presidente di Morellato.

Il debutto arriverà a Basilea e poi nei negozi con la stagione autunno - inverno prossima. Si parte dalla donna, l'uomo arriverà nel 2017. La rete distributiva comprenderà tutte le boutique monomarca Furla, orologerie e gioiellerie selezionate nonché corner dedicati a gioielli e orologi nei più importanti department store. Morellato è leader mondiale nella produzione di orologi di alta gamma, presente oggi in 79 paesi con un network distributivo di oltre 4.000 punti vendita tra Europa, Stati Uniti, Medio Oriente e Greater China.

"Da tempo Furla ha in collezione l'orologio, ma non era fatto nel modo corretto. Invece è un oggetto serio, un prodotto che non va legato solo alle royalties, ma deve avere un proprio posizionamento naturale" spiega Eraldo Poletto, ad di Furla. Il posizionamento sarà "accessibile considerato che si tratta di prodotti di grande qualità, tra i 150-200 e i 300-400 euro".

Nella collezione un ruolo rilevante lo rivestirà la pelle: "veniamo entrambi - sottolinea Carraro - dalla medesima tradizione. Furla ha lavorato molto sulla intercambiabilità del cinturino. Diversi colori per differenti combinazioni". "Cerchiamo di prendere in prestito le cose positive del lusso" evidenzia Poletto che aggiunge: "del prodotto facciamo il mostro grimaldello sul mercato. Le royalties rappresentano un concetto vecchio. In questo caso siamo partiti dal prodotto e dalla sua distribuzione". Tanto lifestyle, come è nel DNA di Furla e poca stagionalità. Ma saranno comunque quattro i lanci delle collezioni nell'arco dell'anno, comunque non legati alle stagioni. I mercati? Quelli di Morellato e Furla insieme e dunque Europa, Giappone (mercato chiave per Furla), e Asia Pacifico, oltre a Nord America e Middle East.

Eraldo Poletto - AD di Furla


"Stiamo facendo insieme un brand e quindi è fondamentale la qualità del prodotto ma anche la qualità della distribuzione" spiega Poletto. "L'ambito è quello del mercato 'premium' degli orologi, "un'area importante - evidenzia Carraro - dopo alcuni anni di compressione. Il mondo premium sta recuperando centralità nel mercato". Per Poletto si tratta di "un fenomeno economico e sociale e anche di buon senso, conseguente all'affaticamento del lusso perché 'sky has no limit'. La spinta in alto su tutto non rappresenta più un asset tanto intelligente."

Visti i chiari di luna dei mercati, Poletto tiene a sottolineare che "per noi premium i momenti di difficoltà sono opportunità. Puoi permetterti le location che non potevi avere prima. In particolare, stiamo puntando molto sulla Russia: i clienti russi non sono scomparsi, ma sono in Russia".

Per altro anche "la Cina nel mondo del premium sta diventando un vero mercato" tiene a precisare Carraro, spiegando che le bolle riguardano "il lusso più estremo". Il middle east era un'area abbastanza estranea al segmento e "ora rappresenta una opportunità". E a chi gli chiede della Borsa risponde: "La Borsa "è una possibilità ma non una necessità. Prima del 2009 c'era un progetto di quotazione in Borsa ma poi - racconta Carraro - lo tsunami degli ultimi cinque anni ha reso questo progetto non più interessante". Al momento, "non esiste un progetto, ma - conclude - mai dire mai".

Intanto le due realtà hanno chiuso l'anno in crescita. Per Morellato il 2015 "è stato un anno di crescita e di buona generazione di cassa. L'anno migliore per preparaci al 2016 e a raccogliere opportunità. Rispetto al 2014 abbiamo migliorato significativamente". Per Furla c'è stata "una crescita double digit, come lo scorso anno" aggiunge Poletto.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.