×
1 309
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
8 gen 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Euratex: il nuovo presidente svela i suoi progetti

Pubblicato il
8 gen 2015

Dal 1° gennaio, il francese Serge Piolat è subentrato ad Alberto Paccanelli alla testa della Confederazione Europea del Tessile e dell'Abbigliamento, Euratex. Co-proprietario del gruppo Schappe, specialista francese dei filati tecnici, il nuovo interlocutore di Bruxelles svela ora gli obiettivi del suo mandato.

Alberto Paccanelli e Serge Piolat


«Alberto Paccanelli ha ottenuto dei risultati impressionanti, facendo sentire molto bene la voce dell'industria europea del tessile e dell'abbigliamento», sottolinea Serge Piolat. «Per continuare a rafforzare il nostro comparto, la mia intenzione è di concentrarmi su un piccolo numero di priorità: una vera politica industriale, un commercio libero e leale, un sostegno all'innovazione e alla Ricerca & Sviluppo, una produzione sostenibile».

Eletto per un mandato rinnovabile di due anni, il nuovo presidente punta su un incremento delle esportazioni per stimolare la crescita del comparto. Facilitare gli scambi con i paesi terzi e rendere globalmente uguali le condizioni di concorrenza saranno anch'essi provvedimenti al centro delle sue rivendicazioni. Il know-how e l'innovazione saranno inoltre messe in luce e sviluppate come prime attrattive del settore.

«Euratex proseguirà nei suoi sforzi affinché aumenti l'accesso delle piccole e medie imprese ai programmi europei di Ricerca-Sviluppo-Innovazione, come 'Horizon 2020' e 'COSME'», indica l'organismo. «I prodotti tessili e della moda prodotti nell'UE rispondono a degli standard molto elevati, riguardanti il rispetto dell'ambiente, la sicurezza dei consumatori e il diritto al lavoro. Di conseguenza, Euratex accentuerà la sua comunicazione sull'eccellenza e la sostenibilità della produzione europea».

Ma un'altra grande sfida dell'attuale mandato saranno senza dubbio i negoziati per l'accordo di libero scambio transatlantico. «Gli americani vogliono una sezione separata che riguardi il tessile, contrariamente agli europei», spiegava in novembre Alberto Paccanelli a FashionMag.com, precisando che le trattative che si occupavano del settore tessile si erano bloccate sulle norme relative all'origine. «Se la regola europea prevalesse, l'accordo sarebbe un successo e fornirebbe un grande potenziale. Altrimenti, potrebbe non essere molto vantaggioso per il tessile europeo».

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.