×
1 381
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicato il
3 ott 2014
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Diesel: Renzo Rosso inaugura il nuovo store di Roma e parla dei suoi progetti

Pubblicato il
3 ott 2014

Il 2 Ottobre 2014 Diesel ha inaugurato il ventunesimo flagship store italiano, nel centro dell’Urbe, ai piedi della gradinata di Piazza di Spagna, meta turistica imprescindibile per i visitatori della città e polo dello shopping di lusso della capitale.

Il nuovo Diesel Store a Roma - Diesel


Il nuovo Diesel Store si sviluppa su una superficie di 400 metri quadrati, con 11 vetrine che si affacciano direttamente su Piazza di Spagna, all’angolo con Vicolo del Bottino, accanto a quella che sarà la nuova sede di Valentino. L’accesso alla boutique, che ospita le collezioni maschili e femminili di Diesel e Diesel Black Gold, è mediato da un atrio espositivo che coinvolge il visitatore nell’universo estetico del marchio, attraverso pareti ricoperte a 360 gradi da 65 monitor led che si riflettono sul soffitto specchiato ed i pavimenti alla veneziana in marmo nero assoluto.

Il nuovo Diesel Store a Roma


Lo spazio centrale ospita la main line Diesel, corredata dai rispettivi accessori e dalla gamma degli orologi, degli occhiali e delle fragranze del marchio. Il concept è caratterizzato da pavimenti in legno a doghe, pareti e soffitti in cemento ed arredi con finiture in ferro nero naturale, laccature nere e dettagli cromati. Un’intera Denim Lounge glorifica questo pilastro fondamentale del brand, con un focus particolare sui modelli di denim ed i lavaggi più avanzati della stagione, esaltandoli con cornici luminose in ferro nero e cromo. Alla linea advanced contemporary Diesel Black Gold è interamente dedicata un’ulteriore sala dello store, con soffitti in alluminio satinato, pareti a specchio anticato e finiture in acciaio inox, cemento e metallo cromato.

Il nuovo Diesel Store a Roma - Diesel


Per tre mesi, una sala dello spazio sarà dedicata a un'opera d'arte visuale ed interattiva dell'artista berlinese Andreas Nicolas Fischer. La sala, ricoperta di schermi, ospiterà l'opera animata e multimediale di Fischer che si muoverà ed interagirà attraverso Internet con l'utilizzo degli #hashtag #rome e #roma sui social network, assumendo forme e colorazioni in divenire.

"Non resisto alla tecnologia, spiega Rosso all'Ansa. "In azienda usiamo molto i social network perché penso che con il consumatore si debba avere un dialogo e lui debba essere informato su chi sei. I brand non devono essere violenti psicologicamente nel comunicare perchè, utilizzando solo la pubblicità, il consumatore compra prodotti che dovrebbero costare molto meno". "Anche il rilancio di Diesel nel prossimo triennio - rivela Rosso - punta a fare business con sistemi attuali, non tradizionali, più veloci, meno elefantiaci, per poter cogliere le occasioni".

Due pannelli dell'opera d'arte visuale ed interattiva dell'artista berlinese Andreas Nicolas Fischer.


In una parola un rilancio in stile rock, o "Reboot" come lo ha definito l'AD di Diesel Alessandro Bogliolo. Infine la questione dei gioielli. "Avevo puntato Pomellato -ammette Rosso - ma in quel periodo ero impegnato sull'acquisizione di Marni. Con Fossil produco già gioielli giovani a anche con altri brand, ma vorrei una griffe internazionale, non necessariamente italiana, perché ritengo che un'acquisizione di una marchio straniero darebbe lustro al mio gruppo e al nostro paese. I francesi non comprano forse i nostri marchi?".

Alla domanda relativa alle voci che circolano da tempo relative al possibile ingresso di John Galliano in azienda, Rosso risponde: "A chi non piace Galliano? E' un sogno quello di averlo nel mio gruppo, per me lui è il più grande couturier, ma ci vorrà del tempo".

E a proposito del nostro Paese, le domande sull'attualità della politica economica sono d'obbligo a un imprenditore che gestisce un gruppo con 10 mila dipendenti. Al gruppo OTB (Only The Brave) fanno infatti capo Diesel, Diesel Black Gold, Marni, Martin Margiela, Viktor & Rolf e Staff International e, su licenza, Dsquared2, Vivienne Westwood e Marc Jacobs. "Sono d'accordo con Renzi - dice - mi piacerebbe che il TFR venisse restituito per metà ai dipendenti e per metà accantonato. Farebbe bene all'economia e alle aziende". Sull'articolo 18 è più drastico: "L'art.18 va reso più fluido per un miglior rapporto tra dipendenti e azienda. La flessibilità è essenziale per la vita delle imprese. Pensiamo all'assenteismo, ai dipendenti che timbrano per gli altri, a quelli che stanno sempre in malattia e a quelle che in gravidanza ti stanno a casa tutta la vita. Ci sono persone ignobili che usano tutti gli stratagemmi per non andare a lavorare".

Renzo Rosso, patron del marchio di abbigliamento Diesel e del gruppo OTB


Parole sagge e ovvie per qualsiasi imprenditore. E' evidente che nessuna azienda assuma o investa su un dipendente nell'ottica di licenziarlo. Un'impresa è fatta di persone e la bravura, l'impegno di ciascuna contribuisce al buon andamento della ditta tutta. Ma un'azienda deve avere libertà di azione, deve sapere che se un suo impiegato smette di punto in bianco di lavorare correttamente, lei può assumere qualcun altro al suo posto. Ciò che oggi contribuisce a paralizzare le assunzioni in Italia è senza dubbio la mancanza di tale flessibilità e una legge che vincola un'azienda "a vita" ai suoi dipendenti, come neppure lo fa più il matrimonio, visto che esiste la possibilità di divorziare in tempi brevissimi.

In un Paese meritocratico e dinamico come l'Inghilterra, le imprese assumono perchè, all'occorrenza, possono licenziare. E per occorrenza si intende quando un dipendente si riveli inadatto al posto che ricopre, nuoccia all'azienda, o qualora la stessa abbia problemi strutturali e sia costretta a ridurre il proprio organico per non fallire (facendo di conseguenza perdere il lavoro a decine o centinaia di persone, non solo a qualcuna). La disocuppazione nel Regno Unito è bassissima perchè in qualsiasi momento si può perdere il lavoro, ma altrettanto in fretta, e a qualsiasi età, lo si ritrova.

Speriamo che chi ci governa metta in atto delle concrete soluzioni prima che sia troppo tardi, visto che il risultato dell'articolo 18 è davanti agli occhi di tutti: ogni giorno il numero dei disoccupati in Italia aumenta...

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.