×
1 333
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Head of Advertising And Digital Production
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 ago 2018
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Decathlon assorbe la catena svizzera Athleticum

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 ago 2018

Approdato in territorio svizzero nel 2017, aprendovi un negozio in proprio vicino a Neuchâtel, il distributore francese Decathlon nutre forti ambizioni nella confederazione. Piuttosto che ramificarsi in modo graduale, come è abituata a fare all'estero, l’azienda francese questa estate si è invece assicurata un’intera rete di negozi, avendo acquisito una quota di maggioranza nel capitale della catena locale di articoli sportivi Athleticum. I 23 negozi della catena elvetica, finora appartenente al gruppo Maus Frères, cominceranno ad esibire l’insegna Decathlon entro l’autunno del 2019.

Il network di Athleticum conta 23 unità in Svizzera. - DR


La filiale svizzera del distributore con sede a Villeneuve-d’Ascq precisa che i punti vendita di Collombey, Conthey e Sant’Antonino sono stati chiusi, ma riapriranno con i nuovi colori il prossimo autunno. Questa acquisizione permette in particolare alla catena francese di penetrare nel canton Ticino e nei cantoni della Svizzera tedesca, dove la catena Athleticum è presente in modo particolare dal 1995.
 
Per Jean-Bernard Rondeau, segretario generale di Maus Frères, “le discussioni che abbiamo condotto con la direzione di Decathlon Svizzera hanno portato alla migliore decisione possibile per i nostri team, che ci permetterà di guardare al futuro con serenità. Condividiamo gli stessi valori basati sullo sport e l’umanità”. La holding familiare svizzera, che dunque conserva una quota di minoranza, si rifocalizza così sulla sua rete di grandi magazzini Manor e sui propri marchi sport e lifestyle premium, che sono Lacoste, Gant e Aigle.

Per quanto riguarda la forza lavoro, i 455 dipendenti della catena elvetica manterranno il loro lavoro, mentre il nuovo proprietario intende potenziare i team in ogni negozio. Questa operazione permetterà a Decathlon di competere in Svizzera con i suoi due principali concorrenti: Ochsner Sport e SportXX. Il colosso francese dello sport ci ha messo del tempo ad investire nella confederazione, nonostante sia una nazione confinante. La ragione? Il direttore di Decathlon Svizzera, Christian Ollier, accenna ad "alcune caratteristiche specifiche doganali, logistiche e commerciali legate alla posizione singolare della Svizzera in Europa”. Quest’ultimo ha anche indicato all’agenzia di stampa locale AWP che l'obiettivo finale è di aprire 30 nuove superfici in Svizzera e di raddoppiare i dipendenti.
 
La società della famiglia Mulliez, che ha raggiunto vendite per 11 miliardi di euro nel 2017, ha già concretizzato un'acquisizione di una rete di negozi completa alla fine degli anni '90, per approdare negli Stati Uniti (catena MVP Sports). Un tentativo rivelatosi infruttuoso, tanto che Decathlon ha poi lasciato gli States nel 2006, prima di tornarvi nel 2017, ma questa volta inaugurandovi nuove superfici in proprio.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.