×
1 131
Fashion Jobs
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Events Project Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO S.P.A
Responsabile Qualità
Tempo Indeterminato · SIENA
Pubblicato il
14 giu 2015
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Damiani: ricavi a 150,4 milioni di euro (+4,3%) ed EBITDA oltre i 4 milioni

Pubblicato il
14 giu 2015

L’esercizio del gruppo piemontese si è chiuso il 31 marzo 2015 con l’incremento dei ricavi consolidati da vendite del 4,3% a cambi correnti, e la conferma di una solida e duratura crescita nel segmento retail (+7,2%), che incide per circa il 41% sul totale ricavi, trascinata dai monomarca Damiani che complessivamente, tra Italia ed estero, registrano un +25% rispetto all’esercizio precedente.

Damiani, Collezione "Eden", anello in oro rosa, ceramica nera e diamante, venduto a 1.590 €


Anche il segmento wholesale, maggiormente penalizzato in passato dalla crisi dei consumi, ha registrato un recupero, con ricavi in crescita del 2,4%. Al 31 marzo 2015 il gruppo gestisce 54 punti vendita diretti, di cui 41 monomarca Damiani, localizzati nelle principali vie internazionali del lusso.

In termini di ripartizione geografica, nell’esercizio 2014/2015 si sono registrati trend positivi sia nel mercato domestico (+4,7%), che all’estero (+3,3%), dove prosegue l’espansione del gruppo piemontese nelle aree in cui maggiori sono le potenzialità per la distribuzione dei beni di lusso.

L’EBITDA consolidato cresce e supera i 4 milioni di euro (era 0,3 milioni di euro nel precedente esercizio), beneficiando dell’incremento dei ricavi e delle azioni di risparmio sulla struttura dei costi operativi. Anche il risultato operativo consolidato registra un netto miglioramento rispetto al precedente esercizio, approssimandosi al pareggio (-0,4 milioni di euro), a fronte di una perdita operativa di 3,9 milioni di euro al 31 marzo 2014.

Il risultato netto consolidato di pertinenza del gruppo è stato negativo per 3,5 milioni di euro, ma in deciso miglioramento rispetto al precedente esercizio (perdita per 8,6 milioni di euro).

Al 31 marzo 2015, il Gruppo presenta una posizione finanziaria netta negativa di 50,5 milioni di euro (40,8 milioni di euro al 31 marzo 2014). La variazione è la diretta conseguenza del fabbisogno derivante dal capitale circolante operativo e dagli investimenti correlati alla spinta sul canale retail che Damiani sta realizzando.

Nel corso dell’esercizio 2014/2015 tramite un’operazione di fusione, Damiani S.p.A. ha incorporato Rocca S.p.A., controllata al 100%. Gli effetti contabili e fiscali dell’operazione decorrono dal 1° aprile 2014; pertanto, la comparazione dei risultati economico-finanziari di Damiani S.p.A. dell’esercizio chiuso al 31 marzo 2015 con quelli dell’esercizio precedente risulta poco significativa, stante il diverso perimetro di attività.

www.damiani.it


Nell’esercizio chiuso al 31 marzo 2015 la capogruppo Damiani S.p.A. ha registrato ricavi per 144,5 milioni di euro (di cui 120,7 milioni di euro da vendite verso clienti italiani ed esteri; 23,8 milioni di euro infragruppo). L’EBITDA è stato positivo per 8,1 milioni di euro ed il risultato netto è stato positivo per 2,6 milioni di euro. Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di proporre alla Assemblea degli azionisti di destinare a riserva straordinaria l’utile di esercizio della Società.

Fra le ultime iniziative strategico-creativo-commerciali del gruppo di Valenza (AL), merita di essere ricordato che nel mese di aprile 2015 è stato avviato il progetto Damiani Ginza Tower, che consiste nella trasformazione di un edificio di nove piani, situato nella centralissima Chuo-Street del quartiere di Ginza in Tokyo. Nell’edificio sarà situata la nuova boutique Damiani e la 'Vip Room', che occuperanno quattro piani del palazzo e gli uffici della filiale giapponese del Gruppo. La conclusione dei lavori di allestimento e l’apertura della boutique è prevista per l’estate.

Nei primi giorni di maggio 2015 è stata inaugurata la nuova boutique multimarca ad insegna Rocca 1794, completamente ristrutturata ed ammodernata negli allestimenti, nella centralissima Piazza Duomo a Milano. Gli interni ospitano cinque corner dedicati, oltre a Damiani, anche ad alcuni dei più celebri marchi internazionali dell’alta orologeria e gioielleria mondiale: Rolex, Cartier, Omega e Jaeger-LeCoultre.

Il 27 maggio è stato inaugurato un nuovo monomarca Damiani presso l’aeroporto internazionale di Pechino. Il punto vendita, gestito in franchising, si inserisce pienamente nella strategia di espansione del gruppo nel segmento del Travel Retail, che sta progressivamente crescendo nel mercato mondiale del lusso, già avviata in precedenza con le aperture negli aeroporti di Mosca, Milano-Malpensa e Roma-Fiumicino.

L’11 giugno è stata inaugurata a Valenza la mostra “Valenza e l’arte del gioiello: Damiani e la tradizione orafa”, alla presenza del noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, curatore del progetto. La mostra, in cui Damiani espone i suoi capolavori che hanno caratterizzato i successi di oltre 90 anni di storia, è aperta al pubblico fino ad agosto presso gli affascinanti spazi liberty di Villa Scalcabarozzi, nella cittadina piemontese culla della migliore tradizione orafa, riconosciuta a livello internazionale.

La Damiani S.p.A., fondata a Valenza (AL) nel 1924 e guidata oggi dalla terza generazione, è capofila del Gruppo Damiani, leader nel mercato italiano della produzione e commercializzazione di gioielli e di orologi di alta gamma, e attivo nel settore della gioielleria con i marchi di proprietà Damiani, Calderoni 1840, Salvini, Alfieri & St. John e Bliss. Il gruppo piemontese possiede inoltre la catena Rocca 1794, con oltre 200 anni di storia nella vendita retail di marchi di orologeria e alta gioielleria. Il gruppo tiene a sottolineare che il 70,8% della sua forza lavoro è costituita da donne, che nell'organigramma aziendale ricoprono anche ruoli di primaria importanza.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.