×
1 559
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Pubblicato il
27 feb 2014
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Cotone: il conflitto USA-Brasile torna davanti al WTO

Pubblicato il
27 feb 2014

I senatori brasiliani hanno annunciato la loro volontà di fare appello al direttore generale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (World Trade Organization-WTO), Roberto Azevedo, nell'ambito del conflitto tra i produttori di cotone brasiliani e americani.



Nel 2009, l’OMC condannò gli States per il dumping della loro industria del cotone. Autorizzato ad autorisarcirsi per la somma di 830 milioni di dollari attraverso alcune tasse sulle importazioni americane, il Brasile alla fine aveva accettato dei pagamenti diretti. Ma questi ultimi l'anno scorso sono cessati, in attesa di una riforma degli aiuti all'industria americana del settore, finalmente votata e approvata un paio di settimane fa.

Se il mancato pagamento statunitense della multa ha rinnovato le tensioni, ora i professionisti locali sono anche preoccupati per le nuove misure statunitensi. In alcuni casi, Washington si impegna a coprire dal 70 al 90% delle perdite che gli agricoltori americani potrebbero ottenere. Da parte degli Stati Uniti, politici e professionisti affermano che le nuove misure seguono le regole dell’OMC. Da parte del Brasile, le autorità si aspettano che l’organizzazione analizzi direttamente i testi.

Gli Stati Uniti e il Brasile sono il 3° e il 5° produttore mondiale di cotone, con rispettivamente 17,3 e 6 milioni di balle prodotti nella stagione 2012/2013. Gli altri tre principali produttori del mondo sono la Cina, l’India e il Pakistan. Le due nazioni sono dunque in concorrenza frontale dal loro lato del Pacifico.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.