×
1 607
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Merchandising Manager - Abbigliamento e Calzature - Padova
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Export Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · TREVISO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Watches & Jewellery Marketing & Communication Director
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
Pubblicato il
27 gen 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Copenhagen: la stagione dei cambiamenti

Pubblicato il
27 gen 2015

I saloni di Copenhagen si reinventano per la stagione autunno-inverno 2015/16. Annunciati qualche mese fa, i cambiamenti nella fisionomia degli appuntamenti fashion danesi vanno ora a concretizzarsi in questa fine di gennaio. In primis, con la scomparsa "fisica" di uno degli eventi, il Gallery. Il più giovane dei saloni si trasforma, per diventare un coordinatore di showroom privati.

Foto: CIFF, autunno-inverno 2015/16


Il Gallery diventerà quindi il luogo di collegamento fra un centinaio di showroom di brand, in maggioranza aperti al pubblico, dal 28 al 31 gennaio, anche se alcuni lo saranno solamente su appuntamento. Una sorta di guida per i commercianti al dettaglio dunque, che si avvale di un supporto logistico effettuato soprattutto per mezzo di navette.

Se questo appuntamento scompare nella sua sostanza, ne compare comunque un altro. Il CIFF lancia infatti una nuova manifestazione autonoma per l'uomo, ben distinta dal suo appuntamento principale. CIFF Raven, questo il suo nome, sarà un salone di moda uomo di piccole dimensioni (circa 100 i suoi brand), organizzato nel palazzo del Forum Copenhagen. L'evento si propone di identificare e riprodurre la ricchezza creativa danese, al di là della moda, all'incrocio di universi come il design, la cucina e l'architettura.

Se questo nuovo appuntamento non svuota completamente il contingente maschile che espone al salone CIFF storico, ne ridistribuisce comunque un po' le carte. Così, al Bella Center, gli universi 'Lab' e 'Urban', in precedenza maschili, diventano adesso misti, e così s'ingrandiscono ulteriormente. Nell'insieme, il salone fa il pieno, visto che riunirà circa 1.160 marchi, di tutti i posizionamenti.

Proiezione degli interni del salone CIFF Raven. Foto: CIFF.


Da notare la conferma della partnership con il salone della base della filiera Denim by Première Vision. Dopo aver occupato uno spazio in quest'ultimo a Barcellona lo scorso novembre, questa volta è il CIFF ad accogliere il suo partner, sempre sotto il nome di 'Skandigang'. Denim by proporrà un campione di espositori innovativi all'interno del padiglione 'Urban', ed inoltre organizzerà una conferenza sulle tendenze riguardanti la mitica tela blu di Genova per la stagione seguente.

Lanciando un nuovo appuntamento, ma anche ampliando la dimensione della sua storica fiera, il CIFF intende consolidare la propria posizione di leader. Una posizione che ormai ha un solo sfidante: il Revolver. Un nuovo nome per un modello che si reinventa. Ex Vision, nato dalla fusione di CPH Vision e Terminal 2, Revolver è il frutto della riflessione comune del suo fondatore e di un ex socio del Gallery che si è unito a lui.

Il salone troverà una configurazione in due sezioni e quindi in due spazi espositivi, che erano già quelli del Vision, Oksnehallen e Lokomotivaerkstedet, uno per i marchi dal posizionamento più creativo, l'altro per il segmento più urban. In tutto, su tre giorni, dal 29 al 31 gennaio, vi si potranno trovare oltre 550 marchi piuttosto internazionali, un numero molto più importante di quello dell'ultimo Vision, che ne presentava 160. Chiaramente, il Revolver intende ritagliarsi uno spazio tutto suo e diventare un appuntamento fondamentale per Copenhagen.

Anaïs Lerévérend (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.