×
1 327
Fashion Jobs
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
13 mag 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

CNMI: Carlo Capasa annuncia le nuove linee guida

Pubblicato il
13 mag 2015

Un summit internazionale per raccontare l'eccellenza del Made in Italy, un hub per i giovani e un treno della moda che collegherà Firenze e Milano tra Pitti e le sfilate: sono tra le novità annunciate il 12 maggio dal nuovo presidente della Camera della Moda Carlo Capasa, che succede a Mario Boselli, nominato presidente onorario. Ha rassegnato le dimissioni invece l'AD Jane Reeve, "perché la sua visione strategica era in contrasto - ha spiegato Capasa - con quella del Consiglio direttivo della Camera".

Carlo Capasa


Le linee guida dell'associazione, che riunisce 200 imprese ed ha relizzato 30 dei 61 miliardi del fatturato del sistema moda 2014 (che diventeranno circa 35 nel 2015, con una crescita del +5,5%, mettono al loro centro i giovani, l'internazionalizzazione e la narrazione, "perché - ha spiegato Capasa - siamo più bravi a fare che a raccontarci e dobbiamo puntare a far sapere cosa facciamo e come".

Per i giovani è prevista, entro 12 mesi, la creazione di un hub dove incontrarsi e presentare le proprie proposte. Nei prossimi mesi faremo una commissione di Young talent e digital che si occuperanno di futuro per organizzare e guidare i talenti emergenti.

sul fronte della narrazione verrà organizzato, tra ottobre e dicembre, un summit con i protagonisti del Made in Italy ma anche con importanti figure del panorama internazionale (vista la forte vocazione estera del sistema moda, che nel 2014 ha esportato 50 dei 61 miliardi totali). Inoltre, per portare le imprese all'estero si pensa soprattutto ad iniziative in mercati emergenti, come la partnership con Dubai per l'Expo del 2020.

Per fare tutto questo, la Camera conta anche sull'aiuto del Governo: "Le istituzioni - ha sottolineato Capasa - devono fare il conto con il fatto che ciò che facciamo, lo facciamo da soli, grazie alle quote pagate dai nostri soci. La camera della moda francese, così come quella inglese, ricevono grandi finanziamenti dal Governo, la camera della moda italiana fino ad oggi non ne ha ricevuto nessuno. Ci sono discorsi in corso con Claudio Calenda e Renzi a tal proposito e attendiamo di ricevere un aiuto concreto".

Il nuovo presidente ha anche sottolineato l'importanza delle sinergie che Camera Moda cerca di portare avanti grazie a partnership con altri attori protagonisti dell'universo moda, da Sitema Moda Italia ad Altagamma, fino al grande salone punto di riferimento mondiale della moda maschile: Pitti Uomo. "A tal proposito, il 19 giugno, ci sarà un treno tutto riservato agli addetti ai lavori del mondo del fashion, che li porterà da Firenze a Milano, per l'inizio delle sfilate. Queste due città, insieme, ospitano la più grande settimana della moda maschile del mondo", precisa Carlo Capasa. "Per i giornalisti stranieri, poi, sarà a disposizione un concierge per scoprire Milano e sono state predisposte visite a Expo 2015, alla Fondazione Prada e all'Armani Silos".
 
Sul fronte moda, tra le novità di giugno la sfilata di Marni Uomo e il debutto in calendario di Marcelo Burlon, che Capasa considera tra i giovani di talento che la Camera deve supportare, insieme a colleghi in verità già affermati come Fausto Puglisi, Andrea Incontri, Marco De Vincenzo, Gabriele Colangelo, Stella Jean e altri.

Per i giovani, la CNMI vuole anche contribuire a creare una banca della moda che li supporti nei primi anni di attività e li aiuti a sfilare all'estero, magari accogliendo nuovi talenti da altri Paesi, "perché la moda è un sistema aperto".

Deve invece necessariamente restare fisso, per funzionare a dovere, il calendario delle sfilate: "Dobbiamo cambiare sistema, le regole devono essere chiare e condivise: il messaggio - ha concluso il nuovo presidente della CNMI - è che il calendario così è e non si cambia".

"Continueremo a lavorare con le altre camere della moda sui calendari, ma anche per combattere la contraffazione e favorire la sostenibilità. Vogliamo ci siano scambi sui giovani e sulla formazione, diventare sempre più punto di riferimento e guida per i Paesi emergenti", ha concluso Capasa

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.