×
1 308
Fashion Jobs
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Head of Advertising And Digital Production
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Administration And Accounting Manager / Luxury Brand / Mendrisiotto
Tempo Indeterminato · COMO
GINNIBÒ SRL
E-Commerce Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
16 set 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Chanel: i fratelli Wertheimer sempre più ricchi

Pubblicato il
16 set 2015

Alain e Gérard Wertheimer sono persone alquanto discrete, ma sebbene non amino apparire, la loro ricchezza non passa certo inosservata. I due fratelli, che posseggono la Maison Chanel, fondata più di un secolo fa dal loro nonno, Pierre, insieme a Gabrielle (Coco) Chanel, continuano ad intascare succulenti dividendi grazie al gruppo del lusso.

Chanel, sfilata di alta moda per l'autunno-inverno 2015/16 - © PixelFormula



Secondo le cifre riportate da “Bloomberg”, Chanel ha visto passare il proprio fatturato da 6,86 miliardi di dollari nel 2013 a 7,5 miliardi lo scorso anno, mentre l'utile netto è arrivato a 1,4 miliardi di dollari, crescendo del 38% rispetto al 2013.

Nello stesso periodo, gli altri cinque gruppi del comparto del lusso che figurano nella classifica di “Bloomberg” delle più grandi fortune del mondo, vale a dire Prada, Kering, LVMH, L'Oréal ed Estée Lauder, hanno visto diminuire il proprio utile netto del 6%.

"Chanel sta avendo uno straordinario successo in Cina, ma anche presso i cinesi, da qui la sua recente e fenomenale crescita”, sottolinea Luca Solca, analista responsabile del settore dei beni di lusso da Exane BNP Paribas.

La crescita della ricchezza dei fratelli Wertheimer (Chanel) in viola, confrontata con quella dei loro competitor del settore del lusso - Bloomberg


In queste condizioni, Alain e Gerard Wertheimer hanno visto aumentare il loro patrimonio di quasi 3 miliardi di dollari, posizionandosi al 6° e 7° posto della classifica dei più ricchi di Francia, redatta nel 2014 da “Bloomberg”, che stima a 11,8 miliardi di dollari la fortuna di ciascuno dei due fratelli.

“Il patrimonio dei Wertheimer è cresciuto del 13% da gennaio 2014, inserendoli nella classifica delle 100 persone più ricche del pianeta”, secondo “Bloomberg”. In Francia sono superati dall'ereditiera di L’Oréal Liliane Bettencourt, dal patron di LVMH Bernard Arnault, da Patrick Drahi, da Serge Dassault e dal fondatore di Kering François Pinault.

“Altri otto miliardari che operano nel settore dei beni di lusso e che figurano nella classifica di “Bloomberg” (Liliane Bettencourt, Bernard Arnault, François Pinault, Leonard Lauder, Giorgio Armani, Cheng Yu-Tung, Ralph Lauren e Johann Rupert) hanno visto ridursi la loro ricchezza complessiva dell'11% nello stesso periodo, in ragione del rallentamento della Cina”, puntualizza ancora l'agenzia di stampa americana.

Dominique Muret (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
People