×
1 338
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
13 lug 2015
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Carlo Calenda: 1,5 mln ad AltaRoma se i progetti saranno convincenti

Di
Ansa
Pubblicato il
13 lug 2015

"Il Governo è pronto ad investire su AltaRoma, ma chiediamo progetti razionalizzati. Siamo pronti a fare programmi, ma solo se c'è sinergia tra le città della moda, Milano, Firenze e Roma. Stiamo lavorando con AltaRoma che ci presenterà il piano industriale a settembre e noi ci lavoreremo entro il tardo autunno. Noi distribuiamo i vostri soldi, non i miei, solo per standard elevatissimi, se c'è coordinamento nazionale e se non c'è competizione tra le singole città. Il progetto che sarà presentato potrà essere finanziato per il 2016 con 1,5 milioni di euro, ma dipenderà da come si fanno le cose".

Carlo Calenda, viceministro allo Sviluppo Economico


Lo ha detto il 13 luglio il viceministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, nel corso della conferenza stampa di chiusura della manifestazione di moda di AltaRoma che si è svolta a Palazzo delle Esposizioni.

Calenda ha poi precisato a margine che "per il momento AltaRoma ha ricevuto dal ministero solo 400 mila euro che finanziano il concorso di AltaRoma con Vogue Italia Who's on next?". "Bisogna ricostruire un sistema prima di chiedere alle grandi griffe di tornare a sfilare a Roma, senza fare appello ai sentimenti - ha risposto il viceministro alla stampa che chiedeva se un giorno i nomi internazionali della moda torneranno a sfilare nella capitale - Per farle tornare bisogna avere sinergia tra le città della moda, giovani talenti che attirino i buyers e lavorare sulla filiera a monte, sui tessuti e gli accessori ad esempio, con le fiere, che erano considerate poco più di mercatini. Dobbiamo rafforzare questi asset e puntare all'internazionalizzazione".


Il Governo è dunque pronto a finanziare con 1,5 milioni di euro le due prossime manifestazioni moda di AltaRoma del 2016, ma le condizioni perché ciò avvenga sono legate ai progetti del piano industriale che la società presenterà a settembre, valutate dal ministero dello Sviluppo Economico, che pone come altro vincolo, la collaborazione fra le tre piazze della moda italiana, Milano, Firenze e Roma, senza competizioni, ma in sinergia.

E' quanto è emerso dunque dalla conferenza stampa di chiusura della XXVII edizione della manifestazione di AltaRoma, a Palazzo delle Esposizioni, alla quale hanno preso parte, la presidente di AltaRoma, Silvia Venturini Fendi, il viceministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI), Carlo Capasa, il CEO di Pitti Immagine, Raffaello Napoleone, gli assessori a Roma Produttiva Marta Leonori e allo Sviluppo Economico della Regione Lazio Guido Fabiani.

"La collaborazione tra Roma, Milano e Firenze non dovrà essere occasionale ma continuativa" ha detto Silvia Venturini Fendi, nel ringraziare le istituzioni presenti e il viceministro Calenda per il sostegno del Governo ad AltaRoma, che per il momento riguarda soltanto 400 mila euro di finanziamento a questa edizione del concorso di scouting Who's on the next?. "Roma in questi ultimi giorni, nonostante vicende istituzionali assai difficili e drammatici fatti di cronaca - ha detto la presidente - ha vissuto 4 giorni da protagonista grazie alla moda, restituendo al mondo un'immagine sana, produttiva, creativa, colta e innovativa. L'insieme di eventi, penso e ringrazio Valentino e Alaia che hanno aperto angoli incantevoli della città, vorrei considerarlo un modello da replicare. Ciò richiede tempi di programmazione, certezze e mezzi su cui Altaroma deve poter contare. La realizzazione di questa manifestazione ha richiesto un grande sforzo da parte del CDA e della struttura, tenuto conto dei tempi e dei mezzi a disposizione. Possiamo considerarci soddisfatti del risultato finale. Con riferimento alle risorse e al taglio di circa il 60% dei contributi annuali dei soci, abbiamo risposto con la riduzione del 20% dei costi di funzionamento e struttura, incrementando di circa il 50% le altre entrate".

"Chiedo a mio nome e a nome degli altri soci di sostenerci per le prossime edizioni di AltaRoma", ha detto infine Silvia Fendi che ha fatto presente che "AltaRoma ha anche un nuovo CDA di 'alto profilo". Ne fanno parte Fabiana Balestra, Raffaello Napoleone, Franca Sozzani, l'imprenditrice Sabrina Florio. "Il Governo è pronto ad investire su AltaRoma - ha risposto Calenda - ma chiediamo progetti razionalizzati. Siamo pronti a fare programmi, ma solo se c'è sinergia tra le città della moda , Milano, Firenze e Roma. Stiamo lavorando con AltaRoma che ci presenterà il piano industriale a settembre e noi ci lavoreremo entro il tardo autunno. Noi distribuiamo i vostri soldi, non i miei, solo per standard elevatissimi, se c'è coordinamento nazionale e se non c'è competizione tra le singole città. Il progetto che sarà presentato potrà essere finanziato per il 2016 con 1,5 milioni di euro, ma dipenderà da come si fanno le cose". "Il mercato globale non ci giudica come singole città - ha sottolineato anche il presidente della CNMI, Capasa - ma come Sistema Paese. Ho visto Who's on next, Valentino Alaia e altre cose meravigliose. Roma ha un potenziale pazzesco".

L'assessore Leonori ha ricordato infine che Roma Capitale ha trovato la nuova location per la manifestazione (Palazzo delle Esposizioni) e che s'impegnerà a "trovare altri luoghi della città adatti". "Abbiamo avuto incontri con il sindaco di Firenze e di altre città - ha aggiunto Leonori - e si è deciso di fare sistema senza competizioni. Abbiamo a Roma 20 mila realtà produttive ed esportiamo 400 milioni di euro per il settore moda".
 

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.