×
1 565
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Caleffi: stabile il 1° trimestre 2017. Definito il nuovo assetto di governance

Pubblicato il
today 7 mag 2017
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La Caleffi di Viadana (MN), una delle più importanti aziende italiane di prodotti per la casa, ha definito il nuovo assetto della sua governance, confermando come Amministratore Delegato (incaricato, altresì, del sistema di controllo interno e gestione dei rischi) Guido Ferretti.

Articoli per il letto by Caleffi - caleffi.it


Inoltre, Rita Federici è stata nominata Vicepresidente e Consigliere con delega allo stile e Raffaello Favagrossa Consigliere con delega all’Internet Sales & Social Media Strategy, mentre Roberto Ravazzoni è stato nominato Lead Independent Director. Inoltre, è stato istituito il “Comitato Controllo, Rischi, Remunerazione e Nomine”, composto da soli amministratori indipendenti e, segnatamente, il Presidente Roberto Ravazzoni e il componente Francesca Golfetto, a cui sono state anche attribuite le funzioni di “Comitato per le operazioni con parti correlate”. Nominato anche il nuovo Organismo di Vigilanza - che resterà in carica fino al termine del mandato dell’attuale Consiglio di Amministrazione – nelle persone di Andrea Romersa (Presidente, consulente esterno), Francesca Rosetti (membro del Collegio Sindacale della società) e Daniele Bottoli (dipendente della società).
 
Intanto, l’azienda lombarda ha visto attestarsi i ricavi netti consolidati di Gruppo al 31 marzo 2017 a 13,5 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il dato del medesimo primo trimestre 2016, quando i milioni furono 13,9.

Tutto questo dopo che a fine 2016 Caleffi aveva registrato un fatturato complessivo di 59,2 milioni di euro, in crescita del 6,6% rispetto al 2015. Le vendite del marchio mantovano in Italia nel 2016 sono state complessivamente pari a 52,7 milioni di euro, +9,7% rispetto al 2015, mentre le vendite estere si erano attestate a 6,5 milioni di euro, calando rispetto ai 7,4 milioni del 2015), con un'incidenza sul fatturato complessivo pari al 10,9%. Il fatturato estero è realizzato per il 60,2% nei Paesi UE, per il 39,8% nei Paesi extra UE.

Guido Ferretti è stato confermato Amministratore Delegato di Caleffi Group


L'EBITDA del brand è stato di 2,9 milioni rispetto ai 3,1 milioni del 2015, con un'incidenza sul fatturato pari al 5,0% (5,6% nel 2015). L'EBITDA rettificato (o adjusted) è stato di 3,3 milioni, pari al 5,5% del fatturato.
 
Il Risultato Operativo (EBIT), pari a 1,36 milioni, è stato sostanzialmente in linea con il dato 2015 di 1,38 milioni, dopo ammortamenti e svalutazioni per 1,6 milioni. L'EBIT adjusted è stato pari a 1,7 milioni. Il risultato prima delle imposte, è stato di 0,87 milioni di euro, in crescita rispetto agli 0,75 milioni del 2015, mentre il risultato netto è cresciuto a 0,50 milioni, in significativa crescita rispetto agli 0,29 milioni di fine 2015.
 
L'indebitamento finanziario netto di Caleffi è di 13 milioni di euro a fine 2016, in miglioramento rispetto ai 13,6 milioni al 31 dicembre 2015. L'indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2016 era pari a 13,5 milioni di euro.

Articoli per il bagno di Caleffi - caleffi.it


Il portafoglio ordini alla data odierna conferma il raggiungimento dei target prefissati dalla società, indica il comunicato ufficiale dell’azienda fondata nel 1962 da Camillo Caleffi e specializzata nella produzione e commercializzazione di articoli di lusso per la casa, con marchi propri e in licenza, tra i quali Roberto Cavalli, Diesel, Trussardi, Disney, Warner Bros e Marvel. Caleffi S.p.A. vanta una rete di circa 2.000 punti vendita in Italia e oltre 600 nel resto del mondo ed è quotata sul mercato MTA di Borsa Italiana.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.