×
1 321
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Trainer Skincare
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Retail Analyst
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Regional Visual Merchandising Manager German Speaker
Tempo Indeterminato · LUGANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer Man Appareal - Retail Fashion Company
Tempo Indeterminato ·
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Head of Direct Procurement
Tempo Indeterminato ·
PVH ITALIA SRL
Legal Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
IL GUFO SPA
Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Consumer Campaign Manager
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Planning Analytics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Product Marketing Manager- Azienda Accessori Luxury- Sesto San Giovanni
Tempo Indeterminato · SESTO SAN GIOVANNI
ERMANNO SCERVINO
Rspp & Facility Manager
Tempo Indeterminato · BAGNO A RIPOLI
CONFIDENZIALE
Customer Care Team Leader (m/f)
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Area Manager Trentino Alto Adige
Tempo Indeterminato · BOLZANO
SLAM JAM SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Area Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
CRM Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Area Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
District Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
Responsabile Laboratorio Collaudo e Certificazione Qualità
Tempo Indeterminato · NAPOLI
Pubblicato il
7 lug 2017
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Cafiero: dagli astucci per occhiali alle borse con Salce197

Pubblicato il
7 lug 2017

Cafiero S.r.l., azienda del bellunese specializzata nella produzione di astucci per occhiali, sta portando avanti da qualche stagione un interessante progetto di diversificazione con il brand di borse Salce197, fondato nel 2014 da Aldo Cafiero, seconda generazione oggi alla guida dell’azienda, che ha raccontato a FashionNetwork.com come ha avuto questa idea.

Aldo Cafiero


“La nostra realtà è stata creata nel 1980 da mio padre Guido e mia madre Ester come piccolo studio artigianale per la produzione di packaging e articoli promozionali, come accessori, portachiavi, portamonete, astucci, portapenne”, ha spiegato Aldo Cafiero. “Nell’ambito di questa attività, abbiamo avuto anche l’occasione di produrre delle borse sportive per le principali compagnie navali, come Costa Crociere, Tirrenia, Grimaldi Lines e Moby Lines, inizialmente pensate come gadget promozionali e poi vendute nelle boutique di bordo delle grandi navi da crociera. Ci fa piacere ricordare che nel 1980 abbiamo realizzato anche le borse sportive per la nazionale italiana alle Olimpiadi di Mosca”.

Considerato il territorio in cui l’azienda è sorta, il bellunese, è stato naturale per Cafiero specializzarsi col tempo nella produzione di astucci per occhiali, iniziando a collaborare con i grandi gruppi del settore, come Luxottica, Safilo, De Rigo, Marcolin, e direttamente con i big brand, come Diesel, Adidas, Armani, Dior. La forte vocazione alla ricerca e sviluppo ha portato l’azienda a introdurre numerose innovazioni, tra cui nel 1996 l’astuccio per occhiali da sole dotato di chiusura variabile a scatto, diventato in seguito un brevetto e il prodotto “simbolo” di Cafiero. Oltre,agli astucci, la società ha introdotto la realizzazione di particolari applicazioni sugli occhiali: alcuni brand forniscono i loro occhiali grezzi, che vengono rivestiti e personalizzati con pelli o materiali simili.

La borsa Almavida di Salce197


Aldo Cafiero, però, non ha mai dimenticato la passione per il mondo delle borse e sulla base del know how sviluppato nei primi anni di attività dell’azienda ha deciso di creare un brand che, nell’ottica di una continuità con la storia della Cafiero, prende il nome dall’indirizzo della sua prima sede: via Salce 197.

“Dopo alcuni anni di assestamento, con la primavera/estate 2018 siamo pronti a lanciare sul mercato la nostra prima vera collezione a marchio Salce197, composta da 15 modelli; abbiamo un ufficio stile interno e da questa collezione abbiamo iniziato a collaborare con una stilista che ci aiuta nello sviluppo dei volumi e delle dimensioni”, ha spiegato Cafiero. “Le borse in pelle vengono prodotte internamente nella nostra sede di Limana, in provincia di Belluno, mentre le proposte realizzate con la tecnica della termoformatura vengono prodotte nell’azienda che abbiamo creato in Cina, aperta in totale autonomia e senza soci locali, che ha uno scambio continuo di know how con la sede italiana. Tutta la progettazione, infatti, viene fatta in Italia; inoltre, abbiamo due dipendenti italiani che risiedono stabilmente in Cina e i nostri tecnici vanno ogni mese in loco a controllare la produzione”.

Le borse Salce197 vengono realizzate con un procedimento particolare, che prevede l’accorpamento tramite termoformatura di tre diversi materiali: la gomma eva al centro e due materiali diversi, uno più estetico per l’esterno e uno per l’interno. “Con questo procedimento, i materiali vengono scaldati e poi inseriti nello stampo per ottenere la forma desiderata; possiamo scegliere anche la consistenza, più sottile e quindi più morbida, oppure più rigida. Con la prossima primavera/estate proporremo anche borse in pelle realizzate in questo modo, e siamo orgogliosi di dire che siamo i primi a farlo. Abbiamo inoltre numerose proposte in tessuto, con stampe che realizziamo noi”, ha raccontato Cafiero.

Nel 2016 il gruppo Cafiero ha registrato un fatturato di circa 15 milioni di euro, realizzato per il 70% in Italia, sul quale il core business dell’occhialeria pesa per circa l’80%. Le vendite all’estero sono gestite dalla sede commerciale di Hong Kong, la International Export Service.

“Per quanto riguarda Salce197, abbiamo affidato la distribuzione in Italia e all’estero allo showroom Milk di Milano, che ha forti contatti con il mercato europeo, con la Russia e con gli Stati Uniti”, ha concluso Cafiero. “In questi primi tre anni abbiamo avuto trend positivi, ma il nostro obiettivo non è di incrementare velocemente i fatturati, bensì di posizionare correttamente il prodotto nei negozi più adeguati. Per il 2017 prevediamo di arrivare a 25/30 negozi multimarca in target”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.