×
1 663
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
30 ott 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Cadica, la maggior parte degli italiani compra un capo se ha l’etichetta

Pubblicato il
30 ott 2017

La storica azienda del carpigiano specializzata in etichette e cartellini Cadica ha commissionato all’Istituto Interactive Market Research di Milano una ricerca sul rapporto degli italiani con il labelling, che ha messo in evidenza come il 57% degli intervistati non comprerebbe un capo di abbigliamento privo di etichetta.

Infografica della ricerca di Cadica


Il rimanente 43% degli intervistati che acquisterebbe un capo anche senza etichetta si divide tra coloro che lo farebbero soltanto comprando il prodotto in un negozio monomarca, e chi invece non considera in generale l’etichetta così importante ai fini dell’acquisto.
 
Il primo dato rilevante che emerge dal report è che 6 italiani su 10 attribuiscono al labelling una forte connotazione funzionale: le etichette si rivelano utili perché forniscono informazioni sul lavaggio, sulla composizione, sulla provenienza dei materiali.

A seguire, una parte di consumatori ha bisogno dell’etichetta, con tanto di nome e logo del brand, come mezzo fiduciario per procedere nell’acquisto. Infine, c’è chi ama le etichette perché rendono un capo riconoscibile, fungendo da status symbol. 
 
Il rapporto degli intervistati con l’abbigliamento oscilla tra funzionalità ed emozione: ad emergere maggiormente sono le valenze più pragmatiche, ovvero, si preferisce spendere poco per abiti che piacciono e che siano pratici e comodi. 
 
Tuttavia, oggi le aziende tengono molto a rafforzare la loro brand identity attraverso l’uso di tag, che possiamo definire come un’etichetta 2.0, che servono al consumatore per entrare in contatto con il mondo iconico e immaginario del brand. 
 
Infatti, per il 42% degli intervistati, per lo più uomini di giovane età, etichetta e tag si dimostrano non soltanto simboli che rimandano a un mondo di informazioni sul prodotto, ma soprattutto segni che comunicano lo stile di vita di chi indossa quel capo. 

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.