×
1 846
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chian & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Brand Manager Sneakers
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
15 dic 2016
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Boohoo.com compra PrettyLittleThing e rivela un netto incremento delle vendite

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
15 dic 2016

Il retailer di moda online Boohoo.com ha comprato una quota di maggioranza del marchio di moda PrettyLittleThing per 3,3 milioni di sterline (più di 3,9 milioni di euro) in una mossa strategica attuata per completare la sua presenza nel Regno Unito e all'estero.

PrettyLittleThing


Il dettagliante sul Web con sede a Manchester acquisirà il 66% di PrettyLittleThing, mentre il rimanente 34% sarà utilizzato per incentivare il team esecutivo di PrettyLittleThing, ha dichiarato Boohoo.com mercoledì scorso.

L'operazione segue l'esorbitante crescita di fatturato di PrettyLittleThing, che ha riferito di un incremento dei ricavi del 400%, a 17 milioni di sterline (20,3 milioni di euro), nell'esercizio concluso il 29 febbraio 2016. Quest'anno ha dato anche altri risultati positivi al marchio inglese, con un fatturato di 19 milioni di sterline (22,7 milioni di euro) raggiunto nel 1° semestre d'esercizio, chiuso il 31 agosto, rispetto ai 6,4 milioni (7,65 milioni di euro) della prima metà dello scorso anno.

Per la fine dell'esercizio finanziario, PrettyLittleThing dovrebbe annunciare una crescita dei ricavi superiore al 150%.

“Crediamo che questa sia un'eccellente opportunità per ampliare complessivamente l'attrazione esercitata dal gruppo sui consumatori attraverso due brand distinti ma complementari, e migliorando ulteriormente il vigoroso percorso di crescita del gruppo”, ha detto il presidente di Boohoo, Peter Williams.

Nel corso dell'esercizio 2018, Boohoo prevede di rivedere le operazioni di PrettyLittleThing, comprese le procedure di stoccaggio, e di investirvi risorse. Il retailer britannico avrà la possibilità di acquisire il restante 34% dell'azienda il 28 febbraio 2022.

L'annuncio dell'acquisto è stato dato sulla scia di un periodo di forti vendite per Boohoo.com. L'azienda ha comunicato che le vendite nel corso del fine settimana del Black Friday sono state notevoli e che gli affari in questo periodo prefestivo continuano ad essere "incoraggianti".

Di conseguenza, Boohoo ha alzato le previsioni per l'esercizio 2017. Il fatturato sull'intero anno è ora atteso ad un crescita compresa tra il 38% e il 42%, rispetto alla precedente previsione del 30%-35%, mentre il margine operativo lordo (EBITDA) è previsto tra l'11% e il 12%, rispetto alla precedente stima dell'11%.

Intanto, i media britannici danno Boohoo in pole position anche per acquistare gli asset e il brand del marchio statunitense di abbigliamento e accessori femminili Nasty Gal, fondato da Sophia Amoruso nel 2006 e dichiarato fallito il mese scorso.

Barbara Santamaria (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.