×
1 246
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
VICTORIA’S SECRET
Area Manager Victoria's Secret
Tempo Indeterminato · BERGAMO
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
L'AUTRE CHOSE
Addetto al Reporting e Controllo di Gestione
Tempo Indeterminato · PORTO SANT'ELPIDIO
VALENTINO
Digital Media Planning & Buying Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ROSSIMODA S.P.A.
Tecnico Industrializzatore Strutture
Tempo Indeterminato · VIGONZA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
IT Manager
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
ALEXANDER MCQUEEN ITALIA S.R.L.
Alexander Mcqueen Stock Controller
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicità

Boggi pronto a sbarcare in Iran

Di
Adnkronos
Pubblicato il
today 17 nov 2011
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Boggi è pronto a sbarcare in Iran con due punti vendita, a Teheran e Mashhad. Le inaugurazioni sono previste per i primi di dicembre: "L'Iran in assoluto, negli ultimi 12-14 mesi - racconta Giorgio Brandazza, direttore del business development del marchio - è forse il paese rispetto al quale abbiamo ricevuto più richieste da potenziali partner che si candidavano a lavorare con noi. Noi non opereremo direttamente, ma con un partner che si fa carico della gestione, sotto la nostra guida, per quanto riguarda il prodotto, il brand e la comunicazione".

Boggi

Nessuna preoccupazione per la possibilità che le sanzioni nei confronti del Paese vengano inasprite dopo le notizie sulla bomba atomica. La situazione di mercato è "estremamente favorevole. Sono stato recentemente tre giorni a Teheran - racconta Brandazza - e ho visto un mondo molto diverso da quello che viene generalmente descritto".

In sostanza, c'è in Iran "uno stile di vita molto occidentale e molto vicino al nostro pubblico. Persone che amano i brand internazionali e in particolare quelli italiani. C'è poi una congiuntura di mercato particolarmente favorevole. Molti - spiega - sono gli interlocutori locali e soprattutto del Medio Oriente che avendo forse un po' saturato i loro business negli Emirati, a Dubai, sono alla ricerca di nuovi mercati e si stanno orientando verso due in particolare: Iran ed Egitto".

"Per noi - aggiunge Brandazza - è interessante essere tra i primi che approcciano i mercati più nuovi, dopo che siamo partiti piuttosto recentemente a internazionalizzare (nel 2006). In Iran abbiamo scelto un partner rodato, è lo stesso di Geox, Diesel e Adolfo Dominguez. Insomma, realtà abituate a fare business. Del resto si tratta di Paesi piuttosto impermeabili da un punto di vista linguistico, ragion per cui la qualità del partner in loco è fondamentale per avere successo".

Il consumatore è "molto locale, con un reddito disoponibile molto interessante e non è interessato da situazioni di sanzioni internazionali. Si tratta di un fatto che non incide su vendite e acquisti. A dimostrazione di questo, negli ultimi 4 mesi il fenomeno della moda che sbarca sul posto ha fatto praticamente raddoppiare gli affitti ad una serie di location".

E così Boggi debutta in Iran con uno spazio a Teheran, di circa 300 mq, dove è rappresentata sia la parte classica, sia quella casual delle collezioni. Mentre a Mashhad la superficie espositiva sarà di 100 mq., "all'interno di un centro commerciale di proprietà del nostro partner dove ci sarà il solo classico". E l'Egitto? sarà il prossimo passo, assicura Brandazza: "le trattative sono a buon punto".

Copyright © 2020 AdnKronos. All rights reserved.