×
1 740
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
S.A. STUDIO SANTAGOSTINO SRL
Responsabile di Produzione Moda d'Alta Gamma
Tempo Indeterminato · PESCARA
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Controllo Qualità-Accessori e Minuterie
Tempo Indeterminato · VIGONZA
SLAM JAM SRL
Back Office Specialist
Tempo Indeterminato · FERRARA
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Customer Experience Manager_premium Brand Lingerie _ Orio al Serio
Tempo Indeterminato · ORIO AL SERIO
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicato il
2 mar 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Biondini approda al Bon Marché di Parigi

Pubblicato il
2 mar 2011

Multimarca specialista delle scarpe glamour di lusso, Biondini è approdato al Bon Marché, il primo indirizzo sulla «rive gauche» del marchio, che si prende anche il suo spazio su internet grazie alla boutique online.

Senza fretta, ma con l’occhio attento di chi ama le scarpe da donna, Patrick Melloul, fondatore e direttore generale di Biondini, sta sviluppando da più di 20 anni la sua rete parigina. La sua nicchia di mercato: «i modelli che camminano», cioè piuttosto quelli che cammineranno. Poichè non c’è nulla di sicuro quando lui sceglie i modelli dei grandi nomi della moda (Yves Saint Laurent, un must, Giuseppe Zanotti, Fendi, Chloé, Alexander McQueen o ancora Valentino per citare soltanto quelli che volano sempre in testa alle vendite).

Cio’ non toglie che, con una scelta ardita di esemplari alti in forma e volume, Biondini abbia vinto la scommessa di vendere, a tempo pieno, scarpe che costano in media 500 euro. E di moltiplicare i punti vendita nella capitale.

Le Bon Marché, Biondini
Boutique Biondini al 78 dell’Avenue des Champs-Elysées

Storicamente, ritroviamo Biondini al 78 dell’Avenue des Champs-Elysées. Nel 1985, il marchio installa allora i suoi nuovi fiammanti neon sui muri, prima di acquistare il suo vicino per ingrandire la boutique. Poi sempre sull’avenue, direzione numero 26. Fino a poco tempo fa, due boutique si salutavano, l’una di fronte all’altra, ma oggi ormai, una delle due ospita il marchio Gianmarco Lorenzi che Biondini distribuisce in Francia.

Intorno al 2005 la marca approda anche alle Galeries Lafayette e entra in collaborazione per lma produzione e distribuzione delle calzature Marc by Marc Jacobs nel grande magazzino parigino. Nel 2009 Biondini ottiene un nuovo stand per il marchio, sempre tra marchi di lusso, e quattro corner: Marc by Marc Jacobs, Giuseppe Zanotti, Ralph Lauren et Stuart Wiezman, quattro griffe di cui ha la distribuzione (delle calzature unicamente) alle Galeries Lafayette.

A fine Febbraio l'azienda è approdato al Bon Marché, ritrovando una clientela che si era allontanata dalle boutiques degli Champs-Elysées.

Infine, ultima vetrina per Biondini, che genera comunque 12% del fatturato secondo Patrick Melloul, il sito di vendite online. Avvicinato dalla squadra di Farfetch un anno fa, Patrick Melloul ha ormai trovato i suoi marchi online e il suo stock adeguato. Questa boutique è anche l’occasione per il direttore generale di misurare la sua visibilità all’estero. Nel 2010 gli Stati Uniti hanno rappresentato il primo mercato online, seguito dall’Inghilterra e dalla Francia. Segue la China a tentoni. Un motivo in più per aprirsi ulteriormente ai mercati internazionali, in particolare oltre Manica.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.