×
1 212
Fashion Jobs
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 nov 2017
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Billabong: progetti basati sulla redditività per il 2018

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 nov 2017

Migliorare i margini, migliorare i margini e migliorare i margini: questi sono gli obiettivi di riferimento enunciati dal gruppo Billabong per l’esercizio 2017-18, che si concluderà a fine giugno. Il gruppo aveva visto calare il fatturato del 4,7%, a meno di 975 milioni di dollari australiani (640 milioni di euro), nell’ultimo esercizio, ma aveva saputo gestire l'evoluzione dell’Ebitda, soprattutto grazie al quarto anno di crescita del proprio utile operativo in Europa e al lavoro sulla redditività operato negli Stati Uniti.

Il CEO di Billabong vede Rvca raddoppiare o addirittura triplicare le sue dimensioni nei prossimi anni - Instagram Rvca


In occasione della riunione annuale degli azionisti, il 21 novembre, Neil Fiske, il CEO del gruppo, ha nuovamente insistito sull'obiettivo di migliorare gli indici economici e di rafforzare il margine operativo lordo del gruppo. La sua principale preoccupazione è quella di rialzare la testa nella regione Asia-Pacifico, dove l'Ebitda si è contratto di oltre il 28% nell’ultimo esercizio.
 
Il massimo dirigente ha puntato il dito contro le difficoltà del retail in Australia che hanno penalizzato l’attività, ma aggiunge che “comunque dobbiamo fare meglio”. “Avevamo delle lacune nell'offerta di prodotti e nell'esecuzione delle vendite. E avevamo bisogno di cambiare alcuni dirigenti”, ha spiegato agli azionisti. “Abbiamo risposto a questi problemi. Le nostre azioni sono focalizzate su prodotti, vendite, e-commerce e retail”.

Sul prodotto, il gruppo spiega di applicare la formula che gli ha permesso di migliorare la redditività negli USA. Billabong svilupperà l’aggiunta di prodotti per portare più tendenze nei suoi negozi. Una strategia che avrebbe iniziato a dare frutti. Nei negozi Billabong, Neil Fiske ha spiegato di notare una crescita del 13% a perimetro comparabile nei costumi da bagno, per uomo e donna. “Si tratta di un segnale positivo, perché il successo del resto dell’offerta segue queste categorie di prodotti, che sono fondamentali per il marchio”, sottolinea il CEO.
 
Perché il gruppo vuole ispirarsi dai risultati di Billabong negli Stati Uniti? Perché è abbastanza orgoglioso da mettere in evidenza che nei negozi specializzati nel surf le sue quote di mercato negli States nell’abbigliamento maschile e femminile sono passate dall’8,8% del 2007 al 18,6% del 2017, secondo uno studio di ActionWatch. Nella stessa rilevazione, la quota di mercato di Rvca è invece passata dal 3,5% al 6,7%.
 
Il gruppo sembra infatti voler puntare chiaramente su Rvca. A livello globale, il marchio che miscela il mondo della cultura e dello stile skate con l’arte è passato davanti a Element, e pesa per il 20% sulle vendite all’ingrosso del gruppo (contro il 55% di Billabong, il 16% di Element e il 9% degli altri marchi). E a credere alla presentazione di Neil Fiske, il suo potenziale è molto corposo. Ancora molto poco presente in Australia e in Europa, Rvca potrebbe arrivare ad essere in tempi rapidi due o tre volte più importante. Inoltre, il gruppo sta realizzando degli investimenti nel marketing, spingendo l'e-commerce del marchio e dandogli visibilità. In Europa, Rvca si avvantaggia di corner presenti nei negozi del gruppo. Ma è anche prevista l’apertura di punti vendita a suo nome entro la fine di giugno 2018 a Bali, Tokyo e in California.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.