×
625
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CWF - CHILDREN WORLDWIDE FASHION
Wholesale Coordinator H/F
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Creative & Product Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Buyer Rtw Woman
Tempo Indeterminato · MILANO
METARISORSEUMANE
Junior Sales Manager B2B – Contract
Tempo Indeterminato · LIONE
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Business Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Emea Marketing Manager / Luxury Field / Milan
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Experience Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Analista Funzionale - Omnichannel IT Solution Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Qualitative & Quantitative Research Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · PARIGI
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 lug 2016
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Berluti sta trattando con Haider Ackermann

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 lug 2016

Proseguono le grandi manovre da LVMH. Dopo le voci, smentite dal colosso francese del lusso, sulla sostituzione di Nicolas Ghesquière con Jonathan Anderson alla direzione artistica di Louis Vuitton, e le indiscrezioni sulla messa in vendita della griffe statunitense Donna Karan, tocca ora a Berluti trovarsi al centro dell'attenzione.

Haider Ackermann - © PixelFormula


Secondo le nostre informazioni, il gruppo guidato da Bernard Arnault sta pensando a Haider Ackermann per la direzione artistica della sua griffe maschile Berluti. Secondo diverse fonti, lo stilista francese di origine colombiana sarebbe infatti in fase di colloqui e trattative per succedere ad Alessandro Sartori, tornato ad occuparsi dello stile di Ermenegildo Zegna in Italia.

Nel maggio scorso, il patron di Berluti, Antoine Arnault, aveva dichiarato a “Bloomberg” che il marchio era attivamente alla ricerca di un nuovo direttore artistico e che una nomina avrebbe dovuto essere comunicata "prima dell'estate".

“Un nuovo direttore artistico il cui obiettivo sarà di dare uno spirito più casual al marchio, che oggi ci manca, e che dia una scossa allo stile del prêt-à-porter, che dia più emozione e che sia più moderno”, aveva precisato Antoine Arnault in quell'occasione.

Lo scorso febbraio, la griffe aveva già avviato delle discussioni con Alexandre Mattiussi, di AMI, il cui profilo corrispondeva bene all'evoluzione desiderata da Antoine Arnault. Ma le trattative erano fallite.

Rinomato per il suo talento nei tagli e nelle costruzioni, Haider Ackermann potrebbe portare questo afflato di modernità al marchio di abbigliamento maschile, noto per le sue scarpe più che mai classiche.

Influenzato dalle culture del mondo, questo stilista inclassificabile, che ama lavorare sui contrasti e i colori, ha saputo imporre il proprio nome sulla scena della moda da una quindicina d'anni realizzando silhouette sensuali e senza tempo.

Contattato da molte case di moda, il designer quarantenne si è sempre concentrato sul proprio brand, costruendo il proprio successo costantemente, anno dopo anno, sempre apprezzato dalla stampa e dai suoi colleghi.

Dopo un'infanzia nomade fra Etiopia, Ciad, Algeria e Olanda, Haider Ackermann si è diplomato alla Reale Accademia di Belle Arti di Anversa e ha creato la propria etichetta nel 2003. Due anni dopo, il suo marchio di prêt-à-porter femminile entra a far parte della società belga incubatrice di talenti BVBA 32, diretta da Anne Chapelle, che sotto la sua ala protettrice ha anche la label Ann Demeulemeester.

Attualmente, Haider Ackermann vive a Parigi, dove ha il proprio ufficio e dove sfila, pur alternandosi con il suo studio di Anversa. Il suo marchio è distribuito in 250 boutique multimarca di lusso in 30 Paesi. Da 5 stagioni, il designer ha lanciato la sua linea maschile...

A proposito dell'ipotesi Berluti, la Maison dello stilista si trincera dietro a un no comment.

Dominique Muret, con Bruno Joly e Jean-Paul Leroy (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
Nomine