×
1 604
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Sales Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione e Avanzamento Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Export Manager Usa
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
Di
Reuters
Pubblicato il
6 mar 2012
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Beiersdorf: ricavi 2011 +1,1%, dividendo a 0,7 euro, ottimismo sul 2012

Di
Reuters
Pubblicato il
6 mar 2012

Il gruppo di Amburgo, che si sta preparando all'arrivo di un nuovo Chief Executive Officer il mese prossimo, ha continuato a perdere quote di mercato in favore dei suoi competitor negli ultimi anni e ora si è dedicato a rilanciare e rinnovare la propria linea di prodotti su impulso dell'azionista di controllo, la famiglia Herz.


Una selezione di prodotti Beiersdorf.

Beiersdorf, il maggiore gruppo di skincare mondiale, che ha tagliato il 20% della sua gamma di prodotti in Europa per focalizzarsi su Nivea, dovrebbe riguadagnare quote di mercato e ripartire a crescere più velocemente dei rivali dopo il 2012, dice il comunicato ufficiale.

"Siamo fiduciosi", ha detto ai giornalisti il Chief Executive Officer uscente Thomas Quaas. "Nel 2011 abbiamo realizzato quello che dicevamo di voler fare e questo ci ha portato in un'ottima posizione".

Il gruppo, che produce anche i prodotti di lusso per la cura della pelle La Prairie e il burro-cacao Labello, ha reso noti nel mese di gennaio utili e margini di profitto migliori del previsto nel 2011, ipotizzando che tutto ciò potrebbe rappresentare un primo segnale di lenta ripresa.

Quaas ha dichiarato che Beiersdorf si aspettava che il suo consumer business crescesse in linea con il mercato quest'anno, circa di un 2-3 percento.

Il gruppo ha poi reso noto che il margine EBIT (utili prima di interessi e imposte espressi in percentuale delle vendite) nella sua divisione core consumer dovrebbe superare quello del 2011, quando è sceso all'11,4% dal 12.7% del 2010. Anche il margine del gruppo, che include i risultati della sua divisione dei collanti Tesa, dovrebbe crescere quest'anno dopo il calo del 2011.

C'è pressione sul nuovo Amministratore Delegato

Il nuovo CEO Stefan Heidenreich, che subentrerà in aprile, è stato strappato al gruppo svizzero di marmellate e alimenti per neonati Hero per gestire e guidare il cambiamento aziendale. Un suo fallimento potrebbe portare a un aumento delle speculazioni e delle congetture che già esistono su una Beiersdorf che diventa possibile obiettivo di un'acquisizione.

La famiglia Herz, che al momento attuale possiede il 50,5% di Beiersdorf, ha dichiarato che deve essere considerata un investitore a lungo termine, ma la nomina a sorpresa di Heidenreich è stata interpretata dagli analisti come un segnale d'impazienza della famiglia stessa. Voci dietro le quinte sosterrebbero addirittura che la famiglia potrebbe vendere ad aziende del calibro di Procter & Gamble o Colgate Palmolive.

Le azioni di Beiersdorf sono scambiate a 22,8 volte gli utili stimati, secondo Thomson Reuters Starmine, rispetto alle 13,7 volte di Henkel, alle 18,2 de L'Oréal e alle 15,7 per Unilever.

Come P&G, Beiersdorf attualmente sta tagliando posti di lavoro, valutando che circa 1.000 dei suoi 18.000 lavoratori potrebbero essere interessati dall'ottimizzazione e dalla semplificazione delle sue strutture.

Quaas ha puntualizzato che il fallimento della più grande catena tedesca di farmacie Schlecker, che sta chiudendo metà dei suoi negozi, è stata una notizia sconvolgente per l'ambiente ed è stato impossibile stabilire oggi che effetto avrà su Beiersdorf.

Il gruppo ha proposto un dividendo invariato di 0.70 euro ($0.94); un dato positivo rispetto alle attese, che prevedevano un leggero calo a 0.68 euro, secondo un sondaggio Reuters.

© Thomson Reuters 2022 All rights reserved.