×
1 338
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Pubblicato il
30 giu 2014
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Balenciaga e il suo ex stilista Nicolas Ghesquière davanti al giudice

Di
AFP
Pubblicato il
30 giu 2014

Per quindici anni, il loro rapporto è sembrato idilliaco: Nicolas Ghesquière è diventato il beniamino del mondo della moda dopo essere riuscito a rigenerare la maison Balenciaga. Invece, martedì il marchio di lusso e il designer, che oggi collabora con Louis Vuitton, si troveranno uno contro l'altro in tribunale.

Balenciaga accusa Ghesquière di aver violato i termini del suo contratto (Foto: AFP)


Balenciaga rimprovera a Nicolas Ghesquière di aver violato alcune clausole del contratto che ha posto fine alla loro collaborazione, rilasciando dei "commenti denigratori" sul brand, ha spiegato all'AFP Thierry Lévy, che difende Balenciaga. 


La loro rottura, annunciata nel novembre 2012, aveva sorpreso tutto il fashion system. L'autodidatta Nicolas Ghesquière era diventato a 26 anni, nel 1997, l'erede dello spagnolo Cristobal Balenciaga. In quindici anni di lavoro, ha fatto tornare protagonista l'illustre ma sonnolenta maison, rilanciando il suo stile e facendo sì che le sue sfilate diventassero di nuovo fra le più famose e seguite.

La separazione è stata presentata come una "decisione congiunta". Senza ulteriori spiegazioni. Le due parti si erano messe d'accordo sul non commentare la fine della loro collaborazione, allo scopo di "evitare interpretazioni dannose ai loro interessi economici e alla loro immagine", secondo la citazione in giudizio.

Nicolas Ghesquière ha ricevuto un indennizzo per violazione del contratto pari a 6,5 milioni di euro, secondo un documento di cui l'agenzia di stampa francese AFP ha ottenuto una copia. Le sue azioni sono state acquistate per più di 32 milioni di euro. In cambio, come contropartita, lo stilista non doveva assumere atteggiamenti suscettibili di arrecare danno all'immagine di Balenciaga o del gruppo PPR (oggi Kering), proprietario del marchio.

Ma due settimane dopo la rottura del contratto, Nicolas Ghesquière ha accordato a una rivista di moda, “System”, una prima intervista, seguita da molte altre. 

"Avevo uno studio meraviglioso e un team di design che mi era vicino, ma il tutto ha cominciato a diventare un apparato burocratico, gradualmente sempre più istituzionalizzato, finché non ha avuto più nulla a che vedere con la moda", ha rivelato lo stilista al magazine.

"Ho cominciato ad avere l'impressione di essere come risucchiato, mi sentivo come se volessero rubarmi l'identità", ha aggiunto "Ho cominciato a non essere più soddisfatto quando ho realizzato che non veniva mostrata alcuna stima, alcun interesse, perfino nessuna riconoscenza per le ricerche che effettuavo: tutto quello che li interessava era quale sarebbe stato il loro risultato commerciale".

Balenciaga rimprovera a Nicolas Ghesquière anche di avere lasciato credere che la rottura con il marchio fosse frutto di una sua iniziativa. La difesa non ha voluto rispondere alle domande dell'AFP.

Anche una stretta collaboratrice dello stilista di moda, Marie-Amélie Sauvé, è stata denunciata. Balenciaga chiede, secondo la citazione in giudizio, 7 milioni di euro come risarcimento del danno subito.

Poco tempo dopo l'addio di Nicolas Ghesquière, il marchio di lusso ha assunto lo statunitense Alexander Wang come direttore artistico.

Nicolas Ghesquière ha invece presentato, nello scorso marzo, la sua prima collezione per il primo marchio di lusso del mondo, Louis Vuitton, per la gioia dei giornalisti di moda, che apprezzano sempre molto questo creatore, che considerano uno dei migliori in assoluto della sua generazione.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.