×
1 555
Fashion Jobs
FIORELLA RUBINO
Fashion Editor
Tempo Indeterminato · ALBA
SIDLER SA
Collection Merchandising Manager Kids / Fashion Brand / Stabio
Tempo Indeterminato · STABIO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Prodotto & Coordinamento Fornitori
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Area Manager Outlet Europa - Fashion & Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Sistemi Informativi
Tempo Indeterminato · VIGEVANO
JENNIFER TATTANELLI
Responsabile Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Shoes Costing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · TORINO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · GENOVA
CONFIDENZIALE
Responsabile Vendite Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione e Avanzamento Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Export Manager Usa
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
16 ott 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Baccarat: una mostra al Petit Palais di Parigi per i 250 anni

Di
Ansa
Pubblicato il
16 ott 2014

I suoi cristalli hanno incantato re, zar e maharaja: Baccarat, la più celebre manifattura di Francia, festeggia 250 anni di storia con una grande mostra nelle gallerie del Petit Palais di Parigi. Fino al 4 gennaio, 500 pezzi eccezionali, tra lampadari, calici, vasi, bicchieri e flaconcini da profumo ma anche disegni preparatori, schizzi d'autore, dipinti e documenti d'archivio.

Due dei vasi Baccarat in mostra al Petit Palais - Foto: Ansa


Fondata nel 1764 per volere di re Luigi XV in un paesino della Lorena, Baccarat appunto, la vetreria si è specializzata nella lavorazione del cristallo diventando presto la più importante di Francia, apportando innovazioni nella lavorazione del vetro, nuovi colori e decorazioni particolari.

Il percorso espositivo ripercorre la storia di Baccarat attraverso le Esposizioni universali parigine dal 1823 al 1937, grazie alle quali la maison ottiene il successo internazionale, tra riconoscimenti e medaglie d'oro, oltre all'appellativo di 'cristalli dei re', per le commissioni da parte di Luigi XVIII, Carlo X e Luigi-Filippo ma anche dei potenti delle corti d'Europa, di Russia, d'Oriente e Asia.

Gli oggetti provengono dalle collezioni della manifattura oltre che da musei francesi (Orsay, Louvre, Arts decoratifs, Arts et Metiers, Chateau de Compiegne, Cité de la Ceramique). Si possono ammirare, tra l'altro, il tavolino da toilette di Maria Carolina di Borbone, duchessa di Berry, realizzato nel 1822 in cristallo tagliato a punta di diamante e sormontato da uno specchio. I celebri vasi Simon creati per l'Esposizione universale del 1867, 'L'Allegoria dell'Acqua' e 'L'Allegoria della Terra', vasi gemelli di dimensioni eccezionali, frutto di un anno di lavoro, la cui complessità e raffinatezza valsero al maestro incisore Jean-Baptiste Simon il privilegio unico di firmare la propria opera. E ancora calici e bicchieri dipinti in oro o la coppia di vasi 'Médicis' per l'Esposizione Internazionale dell'Est della Francia, a Nancy, nel 1909; 'Tavola e nave', (1889 e 1900), il lampadario 'Zénith' con 84 luci in cristallo.

Tra le grandi commissioni reali, quella per lo zar Nicola II, il cosiddetto 'Candelabro dello zar', alto 3,85 metri e composto da 3.320 pezzi di cristallo, inizialmente presentati per l'Esposizione universale del 1878 con 79 candele. Nicola II durante il suo soggiorno a Parigi nel 1896, ne commissionò alcuni per i suoi palazzi a San Pietroburgo ma chiese una versione elettrica. Di fatto questo fu il primo Baccarat a illuminazione elettrica. Una tavola imbandita illustra il savoir-faire dell'arte di Baccarat mentre una sezione speciale ripercorre la storia del bicchiere Harcourt creato nel 1841, ispirato da un calice commissionato da Luigi-Filippo con un rubino rosso. L'esposizione, curata da Michaela Lerch-Moulin e Dominique Morel, si chiude con una galleria di lustri spettacolari, di cui uno monumentale che brilla di 250 luci.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.