×
767
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci_Global Client Services Program Manager
Tempo Indeterminato ·
PAGE PERSONNEL ITALIA
Product Manager Magliera Donna- Luxury- Monza
Tempo Indeterminato ·
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Controller
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Indirect Procurement Manager
Tempo Indeterminato · BOLZANO
THUN SPA
Head of Sales & Marketing Logistics
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Commerciale Estero Donna
Tempo Indeterminato · CARPI
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Coordinatrice/Coordinatore di Campionario
Tempo Indeterminato · CARPI
MAGLIFICIO FERDINANDA SRL
Pianificatore e Controllo Produzione
Tempo Indeterminato · VAZZOLA
MARALD SPA
e - Commerce Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Retail Customer Manager (m/f)
Tempo Indeterminato ·
HAVAIANAS
Legal Manager
Tempo Indeterminato · MADRID
AXL
Category Buyer Responsabile Facility
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci - Digital Gucci.Com & Concessions General Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Junior Retail Stock Planner- Canale Ecommerce
Tempo Indeterminato ·
STEWART
Export Area Manager Europa
Tempo Indeterminato · REGGELLO
CONNECTHUB DIGITAL
Senior Sap Consultant
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
Customer Success Specialist Tedesco Madrelingua
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Sales Director Menswear Department
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
19 ott 2017
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Asos vede salire di molto i profitti nell'esercizio 2017/18

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
19 ott 2017

Dopo le speculazioni circolate la scorsa settimana sui risultati di Asos, l'e-retailer britannico ha rivelato martedì le sue cifre dell’esercizio fiscale 2017/18, chiuso a fine agosto. E sono buone, addirittura molto buone. I ricavi sono aumentati del 33% e l’utile ante imposte del 145%. Grazie al suo successo presso gli adolescenti e i giovani adulti, i ricavi annui di Asos hanno raggiunto gli 1,923 miliardi di sterline (2,168 miliardi di euro). Le vendite all’estero sono cresciute del 47% (36% a cambi costanti) e raggiungono gli 1,178 miliardi di sterline (1,328 miliardi di euro). 

Asos


In particolare, le vendite sono aumentate del 45% (34% a cambi costanti) nell’Unione Europea, grazie alla politica di resi gratuiti praticata dal brand, che ha stimolato il mercato. Nazioni come la Russia e Israele mostrano crescite ancora più impressionanti, rispettivamente del 200% e del 150%.
 
Il margine lordo si è avvicinato al miliardo di sterline (1,13 miliardi di euro), mentre l’utile ante imposte è aumentato del 145%, per raggiungere gli 80 milioni di sterline (90 milioni di euro). Nick Beighton, il CEO, ha definito una "buonissima annata" l’esercizio 2017/18 ed “eccellente” la performance internazionale del gruppo.

Il gigante britannico delle vendite online ha realizzato risultati d’eccellenza in molti parametri. Il numero dei clienti attivi è aumentato del 24%, così come l'importo medio degli ordini, cresciuto del 2%. Asos ha ricevuto quasi un terzo di ordini in più rispetto all’anno precedente – riuscendo ad afferrare il Graal che tutti i dettaglianti sperano di raggiungere: un aumento delle vendite a prezzo pieno. Senza contare che il 41% di tali vendite riguardano i prodotti del proprio marchio, mentre il 60% riguarda i prodotti esclusivi per il sito di e-commerce: dunque anche i margini sono aumentati, nonostante i grossi investimenti effettuati nel corso dell'anno.
 
Una parte di questi investimenti è stata assegnata al miglioramento delle categorie che stanno ottenendo la crescita migliore. Ecco perché l’offerta di sportswear è stata ampliata durante l’anno, mentre una linea specializzata, chiamata “Asos 4505” sarà lanciata nel 2018, così come dell estensioni delle gamme dedicate agli sport invernali e al surf. Il mese scorso, è stata la linea di prodotti Face + Body ad essere rilanciata, per concentrare su una sola pagina i prodotti della cura del viso, del corpo, della pelle e dei capelli. Asos assicura che le prime reazioni sono state "molto positive, in un mercato che dovrebbe valere 450 miliardi di sterline (507 miliardi di euro) nel mondo entro il 2020".
 
Anche l’interfaccia del sito è stata completamente ripensata, soprattutto le pagine che identificano tutte le categorie e tutti i marchi proposti. Asos continua ad esplorare nuove tecnologie e a sperimentare la realtà aumentata.
 
Prospettive ottimistiche
 
Nick Beighton ha anche sottolineato l’aumento degli investimenti dedicati alla sua nuova piattaforma, dalla tecnologia più flessibile (che consente ad Asos di accelerare il ritmo delle innovazioni) ai nuovi metodi di pagamento o la traduzione del sito in altre lingue. Secondo lui, gli investimenti in corso permetteranno di creare 1.000 posti di lavoro, e di porre le basi per un aumento delle vendite nette a 4 miliardi di sterline (4,5 miliardi di euro).

Asos


Ma dove saranno realizzate tutte queste nuove vendite? L’azienda ha assicurato che continua a vedere grandi opportunità su numerosi mercati importanti su scala planetaria. "Il mercato mondiale dell’abbigliamento continua a subire profondi cambiamenti, soprattutto dal punto di vista dei canali distributivi – la vendita online, che sta ottenendo crescite importanti, sta sconvolgendo il mercato", ha spiegato il CEO. "L’e-commerce continuerà ad imporsi poco a poco sempre più, e Asos è idealmente posizionato per sfruttare questo cambiamento nelle abitudini dei consumatori”.
 
Se Asos potesse riprodurre ciò che ha fatto nel Regno Unito, la sua fiducia sarebbe perfettamente giustificata. Nel Regno Unito, il mercato della vendita di vestiti online ha registrato una crescita due volte superiore a quella della totalità del mercato in questi ultimi cinque anni e Asos ne è in parte responsabile. All’estero, l'e-retailer è già riuscito a realizzare crescite in doppia cifra: vendite ottime, che gli hanno garantito una buona posizione nel paesaggio della moda di molte nazioni. Ma la sua quota di mercato "rimane modesta" sui mercati internazionali; il potenziale di crescita è dunque enorme.
 
Una parte cruciale della strategia di crescita dell’azienda britannica consiste nell’assicurarsi che le sue soluzioni logistiche siano all'altezza. Asos ha fatto molta comunicazione sulle sue nuove implementazioni in Europa e sui piani che prevede per gli Stati Uniti. Una gran parte di questa strategia consiste nel... renderla pubblica.
 
Questo martedì, Asos ha inoltre spiegato di voler arrivare soprattutto agli studenti. La sua campagna pubblicitaria ha "raggiunto con successo" gli studenti britannici, statunitensi, francesi, tedeschi, australiani e italiani, nei campus e online. E la gamma di prodotti venduti con sconti per gli studenti è stata estesa a otto nuovi mercati, con piani per sviluppare più avanti questo programma nell’anno in corso.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.