×
762
Fashion Jobs
EDAS
Accounting Supervisor
Tempo Indeterminato · ROMA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci_Global Client Services Program Manager
Tempo Indeterminato ·
PAGE PERSONNEL ITALIA
Product Manager Magliera Donna- Luxury- Monza
Tempo Indeterminato ·
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Controller
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Indirect Procurement Manager
Tempo Indeterminato · BOLZANO
THUN SPA
Head of Sales & Marketing Logistics
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Commerciale Estero Donna
Tempo Indeterminato · CARPI
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Coordinatrice/Coordinatore di Campionario
Tempo Indeterminato · CARPI
MAGLIFICIO FERDINANDA SRL
Pianificatore e Controllo Produzione
Tempo Indeterminato · VAZZOLA
MARALD SPA
e - Commerce Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Retail Customer Manager (m/f)
Tempo Indeterminato ·
HAVAIANAS
Legal Manager
Tempo Indeterminato · MADRID
AXL
Category Buyer Responsabile Facility
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci - Digital Gucci.Com & Concessions General Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Junior Retail Stock Planner- Canale Ecommerce
Tempo Indeterminato ·
STEWART
Export Area Manager Europa
Tempo Indeterminato · REGGELLO
CONNECTHUB DIGITAL
Senior Sap Consultant
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
Customer Success Specialist Tedesco Madrelingua
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Sales Director Menswear Department
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
13 dic 2016
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Asos aprirà più fabbriche nel Regno Unito per offrire “faster fashion” ai suoi clienti europei

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
13 dic 2016

La società londinese di e-commerce Asos vuole capitalizzare il calo del valore della sterlina rispetto ad altre valute internazionali raddoppiando la sua capacità di produzione nel Regno Unito.

Photo: Archive


L'azienda fornisce indumenti e altri beni provenienti da tutto il mondo, incluse Cina, Europa dell'Est, India, Turchia e Regno Unito. Le fabbriche in questi Paesi rappresentano l'84% di tutta la produzione.

Tuttavia, con il declino della sterlina, la produzione domestica sta diventando sempre più economica, e quindi potrebbe offrire una catena di approvvigionamento più agile, che consentirebbe ad Asos di servire più velocemente il Regno Unito e i mercati europei.

Con questa idea in mente, il CEO di Asos, Nick Beighton, ha annunciato questa settimana che prevede di aprire altri impianti nel Regno Unito nei prossimi 3 o 4 anni per sostenere la rapida espansione della società.

“C'è una capacità manifatturiera nel Regno Unito, ma le competenze non sono così reperibili e disponibili com'erano una volta”, ha detto Beighton in un'intervista a Bloomberg.

Asos offre ai propri dipendenti laboratori di cucitura e design di abbigliamento in uno dei suoi stabilimenti londinesi, il quale, insieme con una seconda fabbrica, rappresenta il 4% della produzione dell'azienda.

Mentre la maggior parte degli articoli sono venduti al di fuori del Regno Unito, l'incrementata produzione nazionale darebbe impulso alle vendite della società in Europa, rendendo i prodotti più velocemente disponibili per i consumatori.

Il piano di rimpatriare la produzione fa parte di un drive di espansione più ampio che porterà alla creazione di 1.500 nuovi posti di lavoro nei prossimi tre anni nel quartier generale aziendale a Londra. Le assunzioni accresceranno la forza lavoro londinese di Asos del 60%.

Barbara Santamaria (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.