×
1 329
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Di
APCOM
Pubblicato il
9 giu 2009
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Arcandor: Da Berlino ultimatum a gruppo per evitare l'insolvenza

Di
APCOM
Pubblicato il
9 giu 2009

Berlino, 9 giu. (Apcom) - Il governo tedesco concede al gruppo di grandi magazzini Arcandor un'ultima chance per evitare l'insolvenza. Come si legge in una nota del ministero federale dell'Economia Berlino ha infatti dato alla società la possibilità di ritoccare la sua richiesta di accesso ad aiuti pubblici e di presentare "una richiesta nuova e migliorata nella sostanza".



Ieri il governo tedesco si è rifiutato di concedere ad Arcandor delle garanzie pubbliche per 650 milioni di euro e un credito urgente da 437 milioni. Il governo chiede in particolare alle banche e ai proprietari del gruppo - tra cui rientra anche l'istituto Sal. Oppenheim - di dare un contributo maggiore al piano di salvataggio.

La società aveva lasciato intendere che sarebbe stata costretta a dichiarare insolvenza se l'esecutivo federale avesse rifiutato ogni aiuto. Tuttavia in una nota diffusa nel tardo pomeriggio Arcandor ha spiegato di voler avviare tra stasera e domani un nuovo giro di colloqui con proprietari e creditori per evitare l'insolvenza.

Il cancelliere Angela Merkel si è mostrata più volte scettica sull'ipotesi dell'intervento pubblico. "Senza una prospettiva rivolta al futuro il ricorso agli aiuti pubblici non è immaginabile", ha ribadito oggi. Motivando il no alla richiesta di garanzie pubbliche per 650 milioni il portavoce del ministero federale dell'Economia, Steffen Moritz, ha spiegato stamattina che esistono "notevoli dubbi sulla solidità del piano" del gruppo.

Del gruppo Arcandor fanno parte da un lato la catena di grandi magazzini Karstadt (cui appartiene anche il KaDeWe, il più noto tempio del consumo berlinese), dall'altro il tour operator Thomas Cook. A questi si aggiunge un settore specializzato nella vendita per corrispondenza (col marchio Quelle su tutti). Il numero di dipendenti si aggira intorno ai 56.000.

I colloqui per una possibile fusione di Karstadt con la catena di grandi magazzini Kaufhof, controllata dal gruppo Metro, non hanno finora portato a dei risultati concreti.
Intanto il rischio di un'insolvenza ha fatto crollare oggi le azioni Arcandor, che hanno chiuso con una perdita del 43%

Fonte: APCOM

Tags :
Distribuzione