×
1 726
Fashion Jobs
SIDLER SA
HR Business Partner / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Adnkronos
Pubblicato il
27 nov 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Altagamma: proposte al Governo per la competitività dell'industria del settore

Di
Adnkronos
Pubblicato il
27 nov 2015

'Aumentare la capacità competitiva dell’Industria Altagamma': è il documento che è stato presentato lo scorso 26 novembre da Fondazione Altagamma al Governo in occasione dell’incontro che si è tenuto a Palazzo Montecitorio.

Andrea Illy


Le imprese italiane dell’alto di gamma detengono una quota del 10% di un mercato mondiale che ammonta ad oltre un trilione di euro, con punte del 40% nel design, del 24% nei beni per la persona e del 24% nell’alimentare. E sono i driver di una parte rilevante dell’economia e della società italiane, occupando più di 500.000 persone, esportando più del doppio delle altre imprese delle filiere in cui operano e trainando le filiere stesse che rappresentano il 25% del pil nazionale.

Assieme a questi elementi virtuosi tuttavia, l’industria Altagamma si riconosce alcune criticità che sono state individuate nel documento: bassa crescita e limitata dimensione delle imprese; limitato riconoscimento delle imprese leader; debolezza nel retail; mancanza di nuovi protagonisti; limitata valorizzazione dei fattori differenzianti. infine, svantaggi competitivi ad operare in Italia.

Per ciascuna area sono stati formulati possibili interventi ed è stata proposta la creazione di un 'Tavolo Strategico dell’Industria Altagamma' composto da rappresentanti del Fondo Strategico Italiano, del Fondo Italiano d’Investimento, di Fondazione Altagamma e con la partecipazione degli imprenditori leader delle Imprese del comparto. Il Tavolo si delinea come una cabina di regia pubblico-privata con l’obiettivo di difendere quello che funziona nel settore, creare quello che manca, rilanciare quello che funziona meno.

"Con questo documento Altagamma intende offrire un contributo propositivo e concreto al tema urgente del sostegno alle industrie culturali e creative che sono i campioni dell'italianità" ha detto Andrea Illy, presidente di Fondazione Altagamma.

"L'obiettivo per il 2025 è di aumentare del 50% la quota di mercato attuale dell'industria italiana di Altagamma o perlomeno di preservare la quota attuale. Riteniamo che questo percorso sia da affrontare insieme con le Istituzioni, secondo una logica di partnership pubblico-privati che l'attuale scenario macro-economico rende quanto mai necessaria".

Il convegno si è chiuso con una tavola rotonda cui hanno partecipato imprenditori e top manager di imprese appartenenti ad alcuni dei settori più importanti del comparto dell'alto di gamma italiana: Nerio Alessandri, presidente e AD di Technogym; Claudio Domenicali, AD Ducati; Claudio Luti, presidente di Kartell; Michele Norsa, AD di Salvatore Ferragamo; Lamberto Tacoli, presidente e AD di CRN, Gruppo Ferretti.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.