×
1 229
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
VICTORIA’S SECRET
Area Manager Victoria's Secret
Tempo Indeterminato · BERGAMO
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
L'AUTRE CHOSE
Addetto al Reporting e Controllo di Gestione
Tempo Indeterminato · PORTO SANT'ELPIDIO
VALENTINO
Digital Media Planning & Buying Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ROSSIMODA S.P.A.
Tecnico Industrializzatore Strutture
Tempo Indeterminato · VIGONZA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
IT Manager
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
ALEXANDER MCQUEEN ITALIA S.R.L.
Alexander Mcqueen Stock Controller
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicità

Alibaba sorprende con un incremento del 132% dell’utile netto trimestrale

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 3 nov 2017
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Alibaba, il numero uno cinese delle vendite online, ha più che raddoppiato il proprio utile netto nel secondo trimestre dell’esercizio 2017-18, rafforzato da transazioni mobili sempre robuste, e ora anticipa che otterrà ricavi annui migliori del previsto.

AFP/Archives


Nel periodo da luglio a settembre, il gigante cinese del Web, quotato a New York, ha annunciato di aver registrato una quota di utile netto del gruppo di 17,7 miliardi di yuan (2,3 miliardi di euro), rallegrandosi per un “trimestre eccezionale”.
 
Nello stesso tempo, il gruppo cinese ha visto balzare il fatturato del 61%, a 55,1 miliardi di yuan (7,3 miliardi di euro), superando di gran lunga le previsioni degli analisti sentiti da Bloomberg News (52 miliardi di yuan).

Il gruppo ha ampiamente diversificato le sue attività, ma ottiene ancora la stragrande maggioranza delle entrate (84%) dalle proprie piattaforme Web di commercio elettronico, e la domanda ancora solida dei consumatori cinesi ha contribuito in modo significativo al nuovo balzo in avanti dei suoi risultati.
 
Incoraggiate dalla stabilizzazione congiunturale nella seconda economia più grande del mondo, le vendite al dettaglio in Cina hanno generato ad Alibaba ricavi trimestrali per 5,1 miliardi di euro (+64% in un anno), in gran parte stimolate dalla continua crescita delle transazioni mobili. Alibaba indica che a fine settembre contava circa 549 milioni di utenti attivi mensili che si connettono tramite smartphone o tablet, cifra cresciuta del 22% in un anno.
 
Forte di queste prestazioni e anticipando i vantaggi apportati all'interno del gruppo dal consolidamento della sua filiale di logistica Cainiao, Alibaba ha sensibilmente rivisto al rialzo le sue previsioni annue. Per la totalità dell’esercizio 2017-2018, punta su un incremento del fatturato compreso fra il 49% e il 53% su base annua (contro la crescita dal 45% al 49% precedentemente anticipata).
 
Alibaba, con la sua piattaforma Taobao, domina per il 90% il mercato degli scambi da persona a persona sull’Internet cinese, e la sua piattaforma Tmall vi controlla la metà delle transazioni online tra professionisti e persone. Il gruppo si sforza di sedurre la classe media ampliando l’offerta di prodotti importati sulle sue piattaforme, ma intende anche sviluppare delle strette interazioni con il commercio tradizionale: a fine settembre poteva contare su 20 supermercati.
 
Il gruppo insiste inoltre sull’importanza crescente dei ricavi ottenuti dallo stoccaggio tramite cloud computing (+99% in un anno, a 383 milioni di euro) e sulla buona performance dei ricavi generati da contenuti digitali e di intrattenimento. Inoltre, sta investendo in modo massiccio nell’intelligenza artificiale al fine di rafforzare i suoi algoritmi, per incrementare i volumi delle vendite online e consolidare la sua posizione dominante sul mercato.

Copyright © 2020 AFP. Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altri
Business