×
1 213
Fashion Jobs
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
20 ott 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Alibaba presto in Italia, Francia e Germania

Pubblicato il
20 ott 2015

Alibaba non ha mai nascosto le proprie ambizioni internazionali. E ora, mentre il presidente cinese Xi Jinping è in visita ufficiale in Gran Bretagna, il gigante asiatico del commercio elettronico annuncia la volontà di fare dei propri uffici londinesi il punto centrale della sua conquista europea. Inoltre, ha ufficializzato le prossime aperture di uffici in Italia, Francia e Germania.

Al centro, Jack Ma, fondatore e CEO di Alibaba - AFP


Ex responsabile di Tesco, Staples e Walmart, Amee Chande sarà a capo di questa distribuzione in qualità di direttrice Regno Unito ed Europa. L’obiettivo di Alibaba è di attirare i marchi europei verso il mercato cinese, dove la sua forza d'urto senza eguali fa dei suoi portali Tmall e Taobao dei punti di passaggio pressoché obbligati.

Nel 2014, il gruppo Alibaba ha totalizzato da solo il 57% delle vendite online e l'85% delle vendite via dispositivo mobile in Cina. Dunque, ora è verso l'estero che il gigante cinese rivolge lo sguardo. Per convincere i marchi stranieri, Tmall ha fatto apparire ultimamente sul suo sito dei “padiglioni nazionali” che riuniscono i brand per nazione d'origine.

Alibaba si è già diffuso sul mercato americano nel 2014. Mercato in cui l'American Apparel & Footwear Association sta tentando di ottenere da Washington che il portale Taobao sia ancora classificato come comprovato punto vendita di articoli contraffatti.

Le aperture di uffici in Francia, Italia e Germania erano state anticipate da “Bloomberg”, che la scorsa settimana aveva indicato che il CEO Michael Evans aveva manifestato questa volontà in occasione di un discorso pronunciato alla sede del gruppo, a Hanghzou.

Il colosso cinese dell'e-commerce, che controlla fra gli altri i siti di commercio elettronico Tmall, Taobao e appunto Alibaba, realizza solamente il 9% delle sue vendite al di fuori della Cina. Una percentuale che dovrebbe sicuramente crescere in tempi abbastanza rapidi, nonostante alcune difficoltà recentemente incontrate dal gruppo asiatico in Russia e in Brasile.

Nell'esercizio finanziario chiuso a fine marzo, Alibaba ha ottenuto un fatturato di 11,2 miliardi di euro (76,2 miliardi di yuan), con una spettacolare progressione del 45% in un anno. Le vendite via mobile sono invece state di 2,61 miliardi di euro (17,8 miliardi di yuan), esplodendo di un +514%.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.