Zegna torna a crescere nel 2017, utile netto a 32,8 milioni (+64%)

Il Gruppo Ermenegildo Zegna torna a crescere nel 2017, archiviando un anno caratterizzato da un deciso aumento dei ricavi e della redditività. Nell’esercizio fiscale appena concluso, infatti, il gruppo biellese ha registrato un fatturato di 1,183 miliardi di euro, in crescita del 2,3% a cambi correnti (+4,5% a cambi costanti). L’EBITDA è stato di 142 milioni di euro, pari al 12% delle vendite, mentre l’utile netto è balzato del 64% a quota di 32,8 milioni di euro. Significativo anche il miglioramento della posizione finanziaria netta, passata da 233 a 316 milioni di euro.

Gildo Zegna e Alessandro Sartori - Facebook/Ermenegildo Segna

“I positivi risultati sono il frutto di più fattori che hanno ben interagito grazie alla brand strategy inaugurata con l’arrivo di Alessandro Sartori come Direttore Artistico”, ha commentato Gildo Zegna, Amministratore Delegato del Gruppo. “Il successo delle collezioni, lo sviluppo di capsule che hanno integrato l’offerta delle collezioni stagionali, l’intensificazione delle iniziative di marketing a partire dalle campagne di comunicazione a supporto dello storytelling legato a prodotti ed eventi, hanno consentito di ben intercettare la ripresa che sta caratterizzando i mercati globali”, ha aggiunto l’AD.
 
L’export continua a trainare le vendite anche nell’ultimo esercizio, incidendo per il 92% dei ricavi consolidati. Cina e Russia i mercati meglio performanti, ma nel secondo semestre dell’anno fanno bene anche Hong Kong, Macao, Singapore e Giappone.
 
“Dai primi mesi del 2018, oltre al buon andamento del sell in delle collezioni AI 2018-2019, arrivano conferme positive non solo dai Paesi che hanno consentito di invertire il trend nel 2017, ma anche dagli Stati Uniti, mentre sui mercati europei la ripresa risulta più incerta”, ha concluso Gildo Zegna.
 
Crescono tutte le aree di business: dal Su Misura al bespoke-atelier passando per l’incremento a doppia cifra della Couture. Tra le categorie merceologiche, ottimo il risultato di calzature e tessuti.
 
Sul fronte retail, la società di Trivero (BI) ha in cantiere nuove aperture a Capri, Singapore, Pechino, Tokio, Toronto e Città del Messico. Alcuni punti vendita del gruppo, soprattutto quelli cinesi, tra Hong Kong e Pechino, ed a Vancouver saranno invece protagonisti di un imporante piano di restyling e ampliamento degli spazi di vendita.
 
A fine dicembre 2017, Ermenegildo Zegna operava attraverso un network di 504 monomarca, di cui 272 gestiti direttamente e 232 in franchising.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter Lusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER