×
1 394
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Zara testa la personalizzazione del denim

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
today 13 mar 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Zara, la più grande catena di Inditex, continua a spingersi oltre i limiti del fast fashion testando il suo primo servizio di customizzazione, proposto per la collezione denim del marchio, chiamata “TFR”. La notizia, annunciata il 13 marzo presso la sede del gruppo ad Arteixo in Spagna, è coincisa con la presentazione dei risultati annuali della società.

"Zara Edited" permette ai clienti di applicare ricami sul denim - FNW


Come hanno spiegato i responsabili del brand a FashionNetwork.com, l’idea è nata dai feedback dei clienti e da una domanda del mercato, in linea con i trend del settore denim. Denominato “Zara Edit”, il concept consentirà ai clienti di aggiungere parole ricamate sul davanti o sul di dietro di short, gonne e abiti in denim, senza aumenti di prezzo. Una sola condizione, del tutto comprensibile: una volta personalizzato, l’articolo non può essere restituito.

La prima collezione test sarà lanciata il 27 marzo e sarà disponibile in tre flagship Zara su strada: Plaza de Cataluña (Barcellona), Kalverstraat (Amsterdam) e nello spazio recentemente rinnovato di Corso Vittorio Emanuele a Milano. I clienti potranno anche personalizzare i capi online o sulla App mobile di Zara, dove potranno scegliere dove posizionare la personalizzazione, oltre che il carattere e il colore del ricamo. Inizialmente il servizio online sarà disponibile in Spagna, Italia, Regno Unito e Paesi Bassi, mentre i laboratori di personalizzazione e ricamo saranno situati negli stabilimenti di Zara a Madrid.

Le opzioni di personalizzazione disponibili sulla App di Zara - FNW


Nel 2018, il gruppo Inditex ha visto il suo giro d’affari aumentare del 3%, a 26,15 miliardi di euro, superando la soglia dei 26 miliardi per la prima volta nella sua storia. Le vendite online, che rappresentano il 14% del fatturato sui mercati in cui il gruppo è presente, sono cresciute del 27%, a 3,2 miliardi di euro. Da parte sua, Zara ha esteso il suo e-commerce a 202 mercati lo scorso anno; l’insegna leader del gruppo (includendo Zara Home) ha realizzato ricavi per 18,02 miliardi di euro, il 3,2% in più rispetto al 2017.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.