Zalando annulla l’edizione 2019 del Bread&&Butter

Il Bread&&Butter non avrà luogo l'anno prossimo. Questa informazione è stata rivelata da David Schneider, co-fondatore e condirettore di Zalando, in un’intervista al quotidiano economico tedesco Handelsblatt. Comprato nel 2015 dal sito di e-commerce tedesco, il Bread & Butter era stato rilanciato nel settembre 2016 passando da salone BtoB, com’era dalle sue origini nel 2001 fino al 2014, ad appuntamento festivaliero BtoC organizzato attorno a una serie di marchi di moda sullo sfondo di animazioni musicali.

Il salone dello scorso agosto-settembre puntava anche sul prolungarsi fino a sera - DR

Nell’ultima edizione, la fiera aveva cambiato concept e nella sua denominazione era stata aggiunta una "&" supplementare per chiamarsi infine Bread&&Butter. Dal 31 agosto al 2 settembre scorsi, l’evento aveva ricevuto circa 35.000 visitatori (contro le 30.000 presenze dell’anno precedente) venuti ad assistere ad animazioni organizzate da una quarantina di marchi, soprattutto di moda, ma anche di cosmetica e di automobili, fra i corridoi dell’Arena a Berlino.
 
Anche se la grande maggioranza dei responsabili delle aziende espositrici si è detta soddisfatta da quella tre giorni, va rilevato che l'evento è stato in realtà una grande macchina che si dava un’aria falsa da festival, allo stesso tempo pesante da organizzare e forse troppo lontano dal business model e dalle priorità di Zalando.
 
E nel 2020? Per David Schneider, questa prospettiva è lontana e non consente di pronunciarsi su progetti con questa scadenza. Ciononostante, Schneider ha menzionato la possibilità di organizzare eventi festivalieri itineranti con, ogni volta, un marchio diverso in particolare.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeModa - AltroSaloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER