×
1 726
Fashion Jobs
SIDLER SA
HR Business Partner / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 ott 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Yohji Yamamoto: l'arte del drappeggio ritualizzata al municipio di Parigi

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 ott 2020

Avviso a tutti i puristi della creazione moda: correte a vedere il video dell'ultima collezione di Yohji Yamamoto, il solo designer ad aver organizzato una sfilata fisica venerdì, durante questa Fashion Week un po’ particolare a causa della pandemia. E che sfilata...

Yohji Yamamoto - Primavera-Estate 2021 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Attraversata da un'energia ultra avanguardista, la presentazione si è svolta in una serata umida, sotto l'oro della Sala delle Feste del Municipio di Parigi, un decoro gigantesco e opulento che spiccava sulla collezione stessa, un radicale assemblaggio di tessuti bianchi e neri.
 
Nel mondo della moda, sono rari coloro i quali padroneggiano l'arte del drappeggio come Yohji Yamamoto: le sue candide modelle erano avvolte in sculture di seta e lana fine, prima di una impressionante accelerazione finale, strutturata attraverso delle grucce in filo metallico e delle crinoline che hanno quasi fatto esplodere i tessuti attorno ai corpi.

L’agenda di Yohji Yamamoto raramente è stata così fitta: secondo alcune indiscrezioni, il marchio sta preparando diverse collaborazioni, con etichette molto diverse tra loro come Hublot, Supreme o Lamborghini.
 
“Forse il problema è che sono diventato troppo famoso”, ride lo stilista nipponico, uomo sempre molto discreto.

https://youtu.be/pD9HM0wv5KQ


Yohji Yamamoto preferisce far parlare il suo lavoro — abiti-cappotto sviluppati alla perfezione, tagliati in una linea informale e rilassata di cui le modelle sembravano andar pazze. Abiti da star del cinema indipendente che farebbero girare la testa dappertutto sul pianeta. Le tecniche utilizzate sono audaci: tessuti a forma di cactus, foglie frastagliate o tentacoli. Lo stilista ha immaginato un abito di lana secca che sembrava un pantalone da gentiluomo quando lo si vedeva arrivare, e poi, più da vicino, a un bolero allungato sulla schiena. Le acconciature intricate e complesse, intervallate da piume di gallo nero (capolavori del parrucchiere Eugène Souleiman) aggiungevano un senso di rito esotico che pervadeva la sfilata.
 
"Non sono veramente un artista. Secondo me, gli artisti non dovrebbero immischiarsi con la politica. Per questa collezione ho voluto mettermi dalla parte degli umani, anche se gli esseri umani non sono sempre buoni”, confida Yohji Yamamoto, il cui stile “protettivo”, che consiste nel fasciare le donne in generose strisce di tessuto, sembra comunque assolutamente adatto ai nostri tempi difficili.
 
Quando al designer 76enne viene chiesto se ha esitato a prendere un volo di 11 ore dal proprio quartier generale a Tokyo per presentare la collezione a Parigi, lui risponde: “No, non proprio. Appena ho saputo che ci sarebbe stata una stagione a Parigi, ho detto: dai, andiamo!”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.