YOJ by Laura Strambi; una capsule per il Fair&Ethical Fashion Show

Milano diventa capitale della moda equa e solidale. Per tre giorni (dal 22 al 24 maggio, ad apertura della World Fair Trade Week), lo Spazio Ex Ansaldo di via Tortona 54 a Milano, ospiterà produttori ed espositori dall'Italia e da tutto il mondo per la prima fiera internazionale di moda etica e solidale in Italia.


Un appuntamento dedicato ad aziende e specialisti del settore, ma aperto al pubblico, che permetterà di ammirare le produzioni di tessuti e capi di moda etica e solidale e per approfondire i temi legati alla tutela dei diritti del lavoro e della sostenibilità dell’industria tessile mondiale.

Dopo un 22 maggio dedicato agli operatori del settore, il Fair&Ethical Fashion Show ospiterà il 23 maggio il convegno di rilevanza internazionale: “La moda cambia abito. L’industria della moda tra diritti e business”, promosso da Camera Nazionale della Moda, AGICES-Equo Garantito e WFTO. Alle 18 della stessa giornata ci sarà l'anteprima italiana del documentario: "The True Cost" di Andrew Morgan, con Stella McCartney, Livia Firth, Vandana Shiva. il 24 maggio infine, ci sarà la cerimonia ufficiale di apertura della World Fair Trade Week.

YOJ, AI 2015/16

Per l’occasione, la eco-designer Laura Strambi ha progettato per il marchio YOJ (La Y sta per "Yoga", la O rappresenta il centro di gravità, attrazione, equilibrio del tutto, la J sta per "Jewel" o anche "Joy", come palindromo di significato e grafia del nome del brand), una speciale “capsule collection” realizzata con tessuti ecosostenibili. "Non solo glamour, ma impegno sociale nella creazione di valore sostenibile", dice il comunicato a proposito dello stile della designer.

Forte di collaborazioni con importanti nomi dell’emisfero del fashion quali Max Mara, Marina Rinaldi, Swarovski o ancora Bulgari, Laura Strambi ha lanciato qualche anno fa il marchio di abbigliamento e accessori ecosostenibile YOJ, i cui capi sono interamente realizzati in Italia con tessuti e materiali naturali. La Strambi, che è anche pittrice, disegna pure il suo marchio eponimo, con il quale è recentemente approdata con una distribuzione negli Emirati Arabi.

YOJ, AI 2015/16

Anche il marchio Laura Strambi fa uso di materiali ecosostenibili, organici (fibre di produzione biologica e colori estratti dalla natura) e prodotti con i criteri “Save the Water” ed ecofriendly. Una vera e propria "Green Fashion". Essendo lavorato completamente a mano in ogni fase del procedimento, dal disegno, taglio, confezione, fino alla colorazione, ogni capo della collezione arriva ad essere un “pezzo unico”.

Con questo spirito, Laura Strambi nella primavera del 2013 ha partecipato con due sue creazioni all’evento organizzato a Ginevra presso le Nazioni Unite “Forest for Fashion - Fashion for Forest”, portando la propria testimonianza su come l’utilizzo di materiali sostenibili nel mondo “Fashion" possano migliorare il benessere dell’uomo e del pianeta. 

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Creazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER