×
1 560
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Xacus lancia la “seta tecnica” con Taiana

Pubblicato il
today 22 set 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Ancora una volta, l’incontro tra due eccellenze italiane crea innovazione. Xacus, azienda veneta attiva da oltre 60 anni nella produzione di camicie, e Taiana, tessitura comasca specializzata nei tessuti tecnici, lanciano in co-branding e in esclusiva mondiale per la primavera/estate 2020 un’assoluta novità: Re-Silk, la camicia da donna che grazie alla combinazione tra seta e fibre tecniche ad alte prestazioni non si stropiccia, tanto da essere venduta in una piccola scatola cubica, è leggermente elasticizzata e si asciuga molto velocemente.

Paolo Xoccato, titolare di Xacus - Photo: Laura Galbiati - FashionNetwork.com

 
“Collaboriamo in modo molto stretto con i nostri fornitori e investiamo molto in ricerca e sperimentazione”, spiega Paolo Xoccato, seconda generazione alla guida dell’azienda di famiglia, incontrato in occasione di White. “Dal punto di vista produttivo abbiamo creato molti anni fa uno stabilimento in Albania, insegnando la nostra expertise, tipicamente italiana, ai dipendenti locali”.
 
Nata con la produzione di camiceria maschile, Xacus ha lanciato quattro anni fa la linea da donna, il cui stile è affidato da due stagioni ad Alessia Xoccato, nipote di Paolo. “La collezione femminile, che si completa anche con chemisier, top e qualche pantalone, sta dando ottimi risultati. Per l’uomo, oltre alla camicia, abbiamo uno sviluppo sul jersey con t-shirt, anche a manica lunga, e polo”, prosegue l’imprenditore. “Oggi siamo presenti in 40 Paesi con circa 1.500 punti vendita multimarca, di cui un migliaio in Italia. I nostri mercati esteri di riferimento sono Olanda, Belgio, Lussemburgo e Spagna in Europa; Stati Uniti e Corea”.

Una camicia Re-Silk in seta tecnica


Xacus sta inoltre rafforzando il proprio e-commerce, lanciato 4 anni fa, che in futuro fornirà servizi di personalizzazione, e sta pensando anche a uno sviluppo retail che potrebbe concretizzarsi nell’arco di 2 o 3 anni, partendo dall’Italia. “Un altro nostro asset sono i servizi al cliente: abbiamo un servizio di pronto a magazzino grazie al quale il negozio può ordinare online il prodotto che preferisce, scegliendo tra diversi modelli e oltre 300 tessuti, e riceverlo in 48 ore; consegniamo anche solo una camicia alla volta”.

L’azienda ha chiuso il 2018 con un fatturato di circa 23 milioni, stabile sul 2017; per quest’anno è prevista una leggera crescita.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.