×
1 328
Fashion Jobs
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
7 set 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

White torna ai numeri pre-pandemia e lancia il nuovo format ExpoWhite

Pubblicato il
7 set 2022

È con entusiasmo e orgoglio che Massimiliano Bizzi, Presidente e Fondatore di White, ha dato il via alla conferenza stampa di presentazione della prossima edizione annunciando alla gremita platea che il salone, dopo solo due stagioni dalla ripartenza post Covid, è tornato ai numeri di prima della pandemia, ampliando inoltre la propria superficie espositiva.
 

La conferenza stampa di presentazione della prossima edizione di White (22-25 settembre) - Photo: FNW/Laura Galbiati


“Dal 22 al 25 settembre riuniremo nel Tortona Fashion District 400 espositori, di cui il 58% internazionali; per la prima volta nella storia di White, infatti, le aziende estere presenti superano quelle italiane”, ha precisato Bizzi. “Avremo tre location in più rispetto all’edizione dello scorso settembre, di cui una totalmente nuova per White, il Magna Pars”.
 
Inoltre, dopo l’edizione di febbraio chiusa con circa 18/20.000 presenze, gli organizzatori si aspettano che anche il numero di visitatori torni in linea con quelli del 2019, circa 28.000, sottolineando anche che grazie al lavoro svolto in collaborazione con ICE, sono attesi 150 top retailer provenienti dall’estero.

“Tutto ciò è il frutto di una nuova strategia, sviluppata con nuovi manager, che prevede un format più innovativo e più aperto al pubblico finale”, ha sottolineato Bizzi, anticipando che la manifestazione sta lavorando insieme al Comune di Milano a un nuovo progetto che dovrebbe vedere la luce, se non con la prossima edizione, con quella di settembre 2023: una sorta di “villaggio” della moda in zona Tortona, dedicato alle interazioni b2b durante la giornata, ma aperto a tutti alla sera. 
 
La prossima edizione di White avrà un grande focus anche sull’internazionalizzazione, grazie soprattutto al lancio del nuovo format ExpoWhite, che punta a dare visibilità a giovani talenti provenienti da Paesi definiti dagli organizzatori “non convenzionali” per il mondo della moda. Protagonisti di questo primo appuntamento di ExpoWhite saranno i creativi provenienti da Arabia Saudita (100 brand, di cui l’85% fondati da donne), il Brasile, i Paesi Bassi e il Sud Africa.
 
Come ormai da diverse stagioni, White riserverà grande attenzione anche al tema della sostenibilità nella moda, attraverso la seconda edizione di WSM – White Sustainable Milano, il format che promuove la filiera produttiva legata ai materiali, alle tecnologie, alla produzione e customizzazione zero waste, alle stampe e alle tinture sempre meno impattanti sull’ambiente. Tra i suoi protagonisti: Dyloan, specializzata nelle tecnologie e nelle soluzioni innovative per il mondo della moda; Fulgar, leader a livello internazionale nel mercato della fibre “man made”, interamente Made in Italy; Tencel, azienda attiva nella produzione di fibra cellulosa di origine vegetale; e YKK, che ha formulato la “YKK Sustainable Vision 2050” ponendosi obiettivi precisi in tema di cambiamento climatico, tutela delle risorse idriche e materiali, gestione di agenti chimici e rispetto per le persone.
 

L'area WSM di White - DR


Tra le altre iniziative in programma, il progetto Secret Rooms, alla sua terza edizione, dedicherà 5 stanze a 5 talenti internazionali di nuova generazione; White Cube, lo showcase dedicato alla calzatura contemporanea; e White SuK, l’area caratterizzata da un allestimento ispirato a un suk mediorientale, che ospiterà una selezione di brand dal forte heritage artigianale. Infine, White arricchisce il suo percorso con aree speciali dedicate a marchi definiti da una forte brand identity, come Swarovski, Simon Cracker, Avant Toi, Maria Calderara, Sophie D’Hoore, Stefano Mortari e Pierre Mantoux, che presenta la capsule di Carine Roitfeld.
 
Al termine della conferenza, Massimiliano Bizzi e Beppe Angiolini (fondatore di Sugar e co-direttore artistico di White) hanno presentato il tema di questa edizione: il valore della bellezza assoluta, che accomuna la moda evoluta agli animali, primi esemplari di pura bellezza del nostro pianeta.
 

Il lupo, uno degli animali protagonisti della nuova campagna di White


Nel video della campagna, spiegano gli organizzatori, “due linguaggi diametralmente opposti si fondono per rappresentare i valori di White, guardando alla metamorfosi dell’estetica di nuova generazione. Il linguaggio CGI (Computer Generated Imagery) utilizzato da un team di tre giovani creativi (Nicolò Di Leo Lanza, Tommaso Bruti Liberati e Roberto Bernasconi), sotto il nome di Green Light Project, s’incontra con quello tradizionale del famoso documentarista ed esploratore Luca Bracali, per dar vita al progetto crossmediale “An Eye on the Future”, che unisce la forza comunicativa dell’arte digitale al tema della sostenibilità e del valore assoluto della bellezza degli animali. Un’installazione immersiva verrà svelata nei giorni della fiera, nello spazio dedicato a WSM, che sul tema dell’innovazione tecnologica e sostenibile ha costruito il suo fil-rouge. Il progetto CGI culminerà in un’opera d’arte NFT che sarà esposta il prossimo autunno presso il Museo di Arte Dinamica alla Permanente di Milano”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.