×
1 117
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Visual & Sales Account Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Product Marketing Coordinator - Skincare
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Area Manager Wholesale Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Product Manager Accessori
Tempo Indeterminato · TREVISO
DELL'OGLIO
Sales Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CLARKS - ASAK & CO. S.P.A.
Addetta/o Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · BUSSOLENGO
RANDSTAD ITALIA
Coordinator Ufficio Commerciale & Marketing
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Autista di Direzione (Driver)
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
25 feb 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

White, grande afflusso malgrado il coronavirus

Pubblicato il
25 feb 2020

Questa edizione della settimana della moda italiana e di tutti gli eventi a contorno non hanno, purtroppo, conosciuto un lieto fine. L’emergenza coronavirus, scoppiata il 21 febbraio, ha creato uno stato di allerta generale e portato inevitabilmente a cali di presenze agli innumerevoli appuntamenti del fashion milanese. Sfilate a porte chiuse, eventi e fiere che dovevano ancora svolgersi annullati. Tra i penalizzati, il salone White è uno di quelli che hanno retto meglio all’impatto coronavirus, confermandosi, con il Tortona Fashion District, uno dei poli trainanti della Milano Fashion Week. I primi tre giorni del salone sono stati allineati come presenze anche estere (+9%) con l’edizione di febbraio dello scorso anno. L’ultima giornata, quella di domenica, storicamente cruciale come afflusso di visitatori, ha invece subito un calo, e alla fine la manifestazione è passata dalle 25.256 presenze di febbraio 2019 alle 20.757 questo febbraio. 

L'ingresso di White


Soddisfatto Massimiliano Bizzi, founder di White, per la presenza dei grandi buyer, anche italiani, che hanno soprattutto fatto ordini dalle piccole e medie aziende di grande qualità, frutto di una filiera corta e responsabile. Gli addetti ai lavori hanno apprezzato il focus sulla ricerca – specie in aree come il Basement e in generale il brand mix al Tortona 27 Superstudio. White ha puntato su un forte scouting internazionale sempre più vicino alle culture dei diversi territori italiani e stranieri, la valorizzazione del Made in Italy e la sostenibilità come leva per innescare una reale evoluzione, che parta dalla filiera tessile fino al consumatore finale. 

Stiamo vivendo un momento che non conosce paragoni nell’industria della moda e di tutta la filiera produttiva e distributiva. È un segnale di un cambiamento epocale e l’emergenza del Coronavirus non fa che ribadire l’importanza nel dare attenzione ai modelli produttivi, dimostrando che certi comportamenti non sono più attuali sotto molti punti di vista”, ha commentato Massimiliano Bizzi. “D’ora in poi sarà imprescindibile l’attenzione alla sostenibilità. Nonostante l’emergenza di questi ultimi due giorni non possiamo che essere soddisfatti, perché le piccole e medie aziende con filiera corta stanno rinascendo e attirando nuovamente l’attenzione dei buyer che li avvicinano nuovamente al consumatore finale ”. 


Grande interesse degli addetti ai lavori e affluenza di pubblico per la mostra-evento in 10 Corso Como Tazzoli dedicata a Maison ARTC; il designer marocchino special Guest di White è stato anche premiato da Beppe Angiolini, titolare della boutique Sugar, con CBI – Camera Buyer Italia per il suo approccio a una moda sostenibile e inclusiva, fatta di capi unici che guardano all’arte e un’idea di slow fashion. Molto interesse anche verso le novità del Basement con Palomo Spain (special designer), Salar Milano (special project) e le collaborazioni con le showroom internazionali come YouConcept e Nob, che hanno portato a Milano una selezione di creativi internazionali. In crescita anche Give A Fokus, l’hub culturale per la sensibilizzazione verso la sostenibilità, curato da Matteo Ward che ha visto un’installazione immersiva di grande impatto, realizzata con il supporto di Albini Group con i tessuti Albini Donna, Phillacolor, L.I.M. Group e Boyish Jeans. Premiata inoltre da Claudio Betti, titolare dello store Spinnaker, la creatività del brand spagnolo Maison Etnad che riceve il premio Inside White, conferito per l’originalità delle proposte di borse e accessori.

White ha continuato, poi, la sua strategia di internazionalizzazione delle aziende italiane, tramite diverse aree dedicate all’artigianalità nazionale (selezionate con Confartigianato Imprese al Tortona 31) e il progetto Focus on Sicily (on show al Tortona 31 -35). Grazie alla collaborazione con la Regione Siciliana - Assessorato delle Attività Produttive con fondi dell’azione 3.4.1 PO FESR 2014/2020., il salone ha presentato 41 marchi di abbigliamento e accessori provenienti dalla Sicilia, in mostra nel Tortona Fashion District.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.