Vittorio Virgili rinnova la licenza con la francese Sartore

Vittorio Virgili, storico calzaturificio marchigiano fondato nel 1964 dall’omonimo imprenditore, attuale Presidente Onorario di Assocalzaturifici, ha appena rinnovato per 6 anni la licenza per la produzione e la commercializzazione delle calzature da donna del marchio francese del lusso Sartore. In vista un progetto sull’uomo, ma non prima di un paio d’anni.

Un modello di calzature Virgili presentato al Micam - Foto: Elena Passeri - FashionNetwork.com

“Oltre a quella con Sartore, abbiamo da 7 anni la licenza worldwide uomo e donna di Iceberg. Non cerchiamo altri accordi di licenza, questi due brand sono ormai entrati nel DNA dell’azienda ed essendo così diversi, uno più classico e l’altro più sportivo, ci danno la possibilità di esprimerci in ambiti differenti e di concentrarci al massimo sulle peculiarità di ciascuno”, ha spiegato a FashionNetwork.com Monica Virgili, AD dell’azienda e figlia del fondatore.
 
La società conta, inoltre, sul marchio di proprietà Vittorio Virgili, che propone collezioni donna (anche se l’azienda in origine produceva solo per l’uomo, ndr.) e sulla produzioni conto terzi per rinomate griffe.
 
Vittorio Virgili ha chiuso il 2017 con un fatturato di circa 10 milioni di euro, distribuito equamente tra licenze e marchio proprio, realizzato per il 95% all’estero. I principali mercati internazionali sono Giappone e Russia, la Francia in particolare per Sartore e il Medio Oriente per Iceberg.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - ScarpeDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER