×
1 662
Fashion Jobs
RETAIL SEARCH SRL
Creative Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Paid Social And Digital Advertising
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager Nord Est Italia
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Addetto Acquisti Tessuti/Accessori/Lavorazioni Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
ANONIMA
Espansionista Rete Franchising
Tempo Indeterminato · VARESE
CONFIDENZIALE
Impiegata/o Commerciale Con Esperienza Nel Settore Calzaturiero
Tempo Indeterminato · VIGONZA
LA RINASCENTE SPA
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Qualitative & Quantitative Research Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Sales Manager - Jewellery
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain - Demand Planning Emea
Tempo Indeterminato · FIRENZE
JIMMY CHOO
Stock Controller Incluse Categorie Protette l. 68/99
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
LUCA FALONI SRL
Full Time - Responsabile Magazzino e Coordinatore Ordini Online
Tempo Indeterminato · BERGAMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Marketing And Communication Manager - English And French
Tempo Indeterminato ·
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Analista di Processi Finance & Controlling
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Senior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Illuminazione - Design
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Head of Operations
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Lavorazioni Intermedie
Tempo Indeterminato ·
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Coordinatore di Magazzino - Department Store
Tempo Indeterminato · PALERMO
PARIS TEXAS
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicità
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
6 feb 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

VF Corp cederà nove dei suoi marchi workwear

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
6 feb 2020

Lo scorso 23 gennaio, VF Corporation ha pubblicato un giro d’affari per il terzo trimestre in rialzo del 5% (6% a cambi costanti), meno di quanto previsto dagli analisti. Il Presidente Steve Rendle ha approfittato dell’occasione per rilasciare alcune dichiarazioni agli analisti finanziari.

VF Corp vuole vendere il polo workwear a eccezione di Dickies e Timberland Pro - DR


Rendle ha innanzitutto annunciato la volontà di vendere la maggior parte dei marchi di abbigliamento workwear e di immagine, a eccezione di Dickies e Timberland Pro. Nell’agosto del 2017, VF Corp ha acquisito Williamson-Dickie Mfg, casa madre di Dickies, Workrite, Walls e Kodiak per 802 milioni di dollari. Due anni e mezzo più tardi, decide dunque di cedere nei prossimi mesi i brand dell’ex Williamson-Dickie Mfg e le altre label di questo universo: Red Kap, VF Solutions, Bulwark, Workrite, Walls, Terra, Kodiak, Work Authority e Horace Small. Ma non Dickies e Timberland Pro. Difficile comprendere la strategia del gruppo su questa decisione.
 
L’acquisizione di Williamson-Dickie Mfg era forse un passaggio obbligato per acquistare Dickies, in un’epoca in cui il workwear era una delle tendenze forti del lifestyle? La domanda resta senza risposta.

Dall’altra parte, se Vans e The North Face mantengono dinamiche positive, Steven Rendle ha parlato di risultati deludenti per Timberland, con un calo del 4% del giro d’affari nel terzo trimestre: “Malgrado segnali incoraggianti a inizio anno, i buoni risultati nell’abbigliamento, nelle calzature outdoor e sul mercato cinese non hanno compensato la diminuzione delle vendite di scarpe maschili nei principali mercati, Stati Uniti ed Europa, soprattutto nei segmenti più classici”.

Dickies ha registrato risultati migliori del previsto - DR


Al contrario, Dickies ha sorpreso con un +13% nel trimestre. La griffe ha performato bene in tutti i mercati, con un picco significativo dell’e-commerce (+16%) e soprattutto nel mercato cinese (+68%). Il management prevede che anche il prossimo trimestre vedrà una crescita a doppia cifra, mentre l’intero esercizio 2020 dovrebbe essere in progressione tra il 5 e il 6%.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.